Il Servizio offre, in particolare, un aiuto alle singole parrocchie a realizzare la loro attenzione pastorale ai temi della famiglia con alcune indicazioni che riguardano i seguenti temi:
a) una conoscenza dei presbiteri e delle persone impegnate nella pastorale familiare;
b) la cura e la pubblicazione di alcuni sussidi che possono sostenere specifici compiti pastorali;
c) la segnalazione di proposte, iniziative, attività che possono risultare di arricchimento e di integrazione della proposta pastorale parrocchiale.

Il Servizio si preoccupa, inoltre, di curare la formazione:
– dei presbiteri, diaconi e consacrati, che seguono la pastorale familiare;
– degli operatori pastorali che preparano i fidanzati al matrimonio;
– delle coppie animatrici-guida dei gruppi familiari parrocchiali;
– dei genitori.

Sul versante degli strumenti di coordinamento pastorale il Servizio (cf cost. 424, § 3):
– favorisce e incrementa il collegamento parrocchiale degli operatori impegnati nella pastorale familiare;
– concorre a promuovere in ogni decanato un coordinamento decanale con un presbitero ed una coppia in qualità di responsabili;
– favorisce la rappresentanza di ogni decanato nella commissione zonale.

Il Servizio è affidato alla conduzione di tre Responsabili, una coppia di sposi e un sacerdote e può avvalersi di apposite Commissioni.

Ti potrebbero interessare anche: