A quella che l’Arcivescovo ha definito una «scuola d’amore», i ragazzi partono dall’immagine del «mangiare» - con un chiaro riferimento a Expo - per scoprire che c’è ben altro che «nutre la vita»

di Mario PISCHETOLA

Tuttiatavola_logo

«Io non credo che, dopo l’eucaristia e dopo la parola di Dio, ci sia un fenomeno così importante per la nostra Chiesa e per la realtà milanese di quello che voi fate»: queste le parole di incoraggiamento e di riconoscenza che il cardinale Angelo Scola ha rivolto agli animatori dell’oratorio estivo 2015, durante l’incontro di piazza Duomo del 22 maggio scorso. Martedì 9 giugno parte questa avventura che l’Arcivescovo ha definito come una vera e propria «scuola di amore» per quanti la vivranno, a partire dai 300 mila ragazzi che affolleranno i cortili dei mille oratori ambrosiani, tutti i giorni e per tutto il giorno, per quattro o cinque settimane. Con loro ci saranno 50 mila fra animatori e giovani volontari, ma anche tanti adulti, resisi disponibili per essere «presi al servizio», gratuitamente e con piena dedizione.

È «Tuttiatavola – Non di solo pane vivrà l’uomo» il titolo dell’oratorio estivo 2015. Con un riferimento a quanto sta avvenendo a Expo, i ragazzi partiranno dall’immagine del «mangiare» per scoprire che c’è ben altro che «nutre la vita». Ogni giorno, attraverso giochi, attività, racconti, canti e preghiera, verranno proposte diverse azioni che condurranno i più giovani a cogliere il valore della condivisione, dell’ospitalità, dell’accoglienza, dell’amicizia e di tutto quanto possa arricchire l’esperienza umana alla luce della parola di Dio.

«L’oratorio estivo risponde certamente ai bisogni di tante famiglie – commenta don Samuele Marelli, direttore della Fondazione Oratori Milanesi -, ma educa, giorno dopo giorno, i nostri figli ad alimentare il desiderio di grandi ideali che solo il Vangelo può illuminare. Il servizio che la comunità cristiana, nelle prossime settimane, darà alle famiglie, risponde così all’esigenza di evangelizzare e genera un senso di appartenenza che fa dell’oratorio estivo un tempo privilegiato per la nostra Chiesa».

Il coinvolgimento negli oratori sarà totale. Tantissime le figure che si occuperanno di tutta l’organizzazione per l’accoglienza e la recettività, il gioco, i laboratori, il pranzo, la cura degli ambienti, la gestione degli spazi e le uscite settimanali, prima fra tutte la visita a Expo. E sono già in 50 mila i ragazzi iscritti che passeranno una o più giornate ad Acquatica Park Csi-Fom di Milano, gustando «sull’acqua» l’atmosfera dell’oratorio estivo «Tuttiatavola».

Info: www.oratorioestivo.it

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi