A Cesano Boscone convegno per gli operatori del settore

di Maria Grazia CAZZANIGA
Redazione

Con la fine dell’estate e l’inizio della nuova stagione cinematografica, sottolineata in Italia dal Festival di Venezia, riemergono sempre più attuali gli interrogativi sui cambiamenti in atto nel settore. Si fa sempre più urgente per i gestori di cinema, anche dei cinema cattolici, una analisi puntuale dello sviluppo delle nuove tecnologie, in particolare quella digitale e quella tridimensionale (3D).
Sulla tecnologia digitale esistono ormai delle certezze, tra le quali il fatto che essa sostituirà l’attuale metodo di proiezione da pellicola in un periodo di tempo non ancora facilmente definibile, ma che gli esperti stimano entro i prossimi 10/15 anni. Il 3D è tornato nei cinema in veste rinnovata rispetto a qualche decennio fa, con proiettori digitali e occhialini non usa-e-getta, e le proiezioni in tre dimensioni stanno incontrando il favore del pubblico. Essendo una riscoperta molto recente, il tempo non è però ancora maturo per bilanci e previsioni.
A partire da queste riflessioni, l’Acec diocesana, in collaborazione con Itl srl Settore Sale della Comunità, organizza una giornata di formazione sul tema dal titolo “Sala della Comunità: la sfida della tecnologia”, che si terrà sabato 10 ottobre presso il cinema Cristallo di Cesano Boscone (via Pogliani 7/A). A introdurre il tema e aggiornare gli operatori del settore sullo sviluppo attuale e futuro di 3D e digitale in Italia e in Europa ci sarà Stefano Losurdo, Segretario di Agis Lombardia. A seguire, è inoltre previsto l’incontro con due esercenti che hanno scelto il digitale: il direttore di una monosala commerciale a Roma e la responsabile della programmazione dell’Mpx, (multi)sala della comunità nel centro di Padova. Accanto a questi interventi, ampio spazio sarà dato al momento del dibattito, al fine di sciogliere tutti i dubbi, anche tecnici, e confrontarsi con riferimento a un tema centrale per il futuro delle Sale della Comunità.
Iscrizioni entro il 1° ottobre a: Itl srl Settore sale della Comunità – tel. 02.67131646/78. Con la fine dell’estate e l’inizio della nuova stagione cinematografica, sottolineata in Italia dal Festival di Venezia, riemergono sempre più attuali gli interrogativi sui cambiamenti in atto nel settore. Si fa sempre più urgente per i gestori di cinema, anche dei cinema cattolici, una analisi puntuale dello sviluppo delle nuove tecnologie, in particolare quella digitale e quella tridimensionale (3D).Sulla tecnologia digitale esistono ormai delle certezze, tra le quali il fatto che essa sostituirà l’attuale metodo di proiezione da pellicola in un periodo di tempo non ancora facilmente definibile, ma che gli esperti stimano entro i prossimi 10/15 anni. Il 3D è tornato nei cinema in veste rinnovata rispetto a qualche decennio fa, con proiettori digitali e occhialini non usa-e-getta, e le proiezioni in tre dimensioni stanno incontrando il favore del pubblico. Essendo una riscoperta molto recente, il tempo non è però ancora maturo per bilanci e previsioni.A partire da queste riflessioni, l’Acec diocesana, in collaborazione con Itl srl Settore Sale della Comunità, organizza una giornata di formazione sul tema dal titolo “Sala della Comunità: la sfida della tecnologia”, che si terrà sabato 10 ottobre presso il cinema Cristallo di Cesano Boscone (via Pogliani 7/A). A introdurre il tema e aggiornare gli operatori del settore sullo sviluppo attuale e futuro di 3D e digitale in Italia e in Europa ci sarà Stefano Losurdo, Segretario di Agis Lombardia. A seguire, è inoltre previsto l’incontro con due esercenti che hanno scelto il digitale: il direttore di una monosala commerciale a Roma e la responsabile della programmazione dell’Mpx, (multi)sala della comunità nel centro di Padova. Accanto a questi interventi, ampio spazio sarà dato al momento del dibattito, al fine di sciogliere tutti i dubbi, anche tecnici, e confrontarsi con riferimento a un tema centrale per il futuro delle Sale della Comunità.Iscrizioni entro il 1° ottobre a: Itl srl Settore sale della Comunità – tel. 02.67131646/78.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi