La dimora di Gazzada organizza soggiorni in pensione completa per anziani

VILLA CAGNOLA PH. DARIO CESARETTO 2017
Villa Cagnola (Dario Cesaretto)

Dal 16 luglio al 23 agosto tornano i soggiorni estivi per anziani di “Estate in Villa”. Villa Cagnola organizza e offre soggiorni in pensione completa, arricchiti da attività culturali e momenti di intrattenimento (7 giorni in pensione completa a 420 euro; giorno singolo 65 euro; giorni aggiuntivi 55 euro).

Nel corso del soggiorno verranno organizzate attività culturali e momenti di intrattenimento, tra i quali: cinema serale, gite fuori porta, visite guidate alla Collezione d’Arte Cagnola, incontri con esperti su temi culturali e di attualità, momenti di spiritualità, attività ludico-ricreative, pomeriggi di convivialità.

Monsignor Eros Monti, direttore di Villa Cagnola, spiega: «Ci attende un’estate con numerosi eventi culturali, in attesa di un autunno costellato da altrettante novità e graditi ritorni. Il desiderio principale è che sempre più persone, animate da interessi e curiosità intellettuali multiformi, possano incontrarsi a Villa Cagnola, trovando qui il luogo privilegiato per un approfondimento e un’analisi che conducano alla comprensione e alla capacità di giudizio. Dopo il successo di pubblico degli eventi che abbiamo presentato nei mesi scorsi, siamo particolarmente lieti di poter offrire, ancora una volta, un panorama molto esteso e variegato di appuntamenti di cultura, arte e fede».

Ecco la testimonianze di una ospite di “Estate in Villa”: «Sono di Milano e amo trascorrere il periodo estivo nel Varesotto. In Villa Cagnola mi sono presto affezionata al contesto paesaggistico, vera rarità per la sua bellezza. Ammiro anche la cura riservata alla preparazione del cibo e la perfetta organizzazione di piacevoli e sereni momenti in compagnia». E ancora: «La disponibilità del personale e il clima familiare ci fanno sentire come a casa nostra. Il parco storico e il contesto verde mi fanno scegliere anche per quest’estate i soggiorni di Villa Cagnola».

Molti sono in effetti i punti di forza della dimora di Gazzada: la serenità e la bellezza garantite dall’ampio parco storico e dal giardino all’italiana con suggestiva veduta sul lago di Varese e sino al Monte Rosa, rendono Villa Cagnola realtà unica e preziosa nel contesto prealpino, apprezzabile in ogni stagione dell’anno.

Ma a impreziosire i soggiorni estivi contribuirà anche la possibilità di conoscere la varietà e la ricchezza della Collezione d’Arte: i numerosi capolavori custoditi raccontano una splendida storia di mecenatismo, generosità e condivisione, di orizzonti culturali europei e di passione per la cura e la conservazione del patrimonio artistico di una famiglia; la famiglia Cagnola che, donando l’antica villa nel 1946, l’ha resa fruibile e aperta.

«Tra le altre novità che mi piace segnalare e che stanno caratterizzando queste settimane di lavoro – rileva monsignor Monti – cito la nuova rubrica radiofonica “Accade a Villa Cagnola”, ospitata negli studi di Radio Missione Francescana a Varese, in onda sabato alle 19 e in replica domenica alle 11 (tutte le penultime settimane del mese). Stiamo già preparando le iniziative e i corsi della prossima stagione. In particolare, posso già anticipare che l’importante convegno internazionale in programma in autunno sarà dedicato al tema delle migrazioni. A ottobre, inoltre, partirà una nuovissima iniziativa, la Scuola di formazione sociopolitica. Dal 22 al 27 ottobre, infine, ospiteremo gli Esercizi spirituali per tutti, presieduti da monsignor Pierantonio Tremolada, dal titolo: “Chi crede ha la vita eterna” (Gv 6, 47) La vita dei redenti nei testi di Giovanni”».

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi