Pubblichiamo il sussidio predisposto per celebrazioni domestiche, con le indicazioni generali per il suo utilizzo, illustrate anche in un video-tutorial allegato

Settimana santa

Per la preghiera in famiglia nella Settimana santa, pubblichiamo in allegato il sussidio per celebrazioni familiari curato dai Servizi diocesani per la Pastorale liturgica, la Catechesi, la Famiglia, l’Oratorio e lo Sport.

«Partecipando all’Eucaristia o pur accompagnandola da lontano, perché non ci lasciamo radunare dallo Spirito nel nome bello di Gesù anche qui, nella nostra casa, a cantare l’amore di Dio? – scrive nell’introduzione don Mario Antonelli, Vicario Episcopale per l’Educazione e la Celebrazione della Fede -. Nel raccoglimento della celebrazione domestica, ascoltiamo il gemito del mondo e la musica del Vangelo, sentiamo il pianto di Dio e il profumo dell’amore che vince la morte, resistiamo nella sofferenza come nel dolore di un parto: anche qui, nella nostra casa».

Il sussidio propone alcune celebrazioni nelle case per accompagnare i giorni della Settimana santa e offre l’occasione per vivere la preghiera in famiglia con veri e propri riti, che non hanno la pretesa di sostituire la liturgia ufficiale; piuttosto, scaturiscono da essa (riprendendone parole, gesti, simboli), la alimentano (dando risonanza a qualche momento particolare) e a essa rimandano (non appena sarà di nuovo possibile celebrare comunitariamente).

Si consiglia di dedicare a questi momenti di preghiera un “angolo” particolare della casa, predisponendo qualche piccolo segno (una croce, un’icona, una Bibbia, un cero…). Si consiglia in particolare di rendere visibile un crocifisso (la Fom ha messo a disposizione la Croce dello stupore). Specie nelle giornate lavorative, potrebbe essere più facile ritrovarsi in famiglia verso sera, ma il momento migliore può essere scelto liberamente, anche in funzione della presenza o meno di bambini.

Sono proposti due schemi di preghiera: uno pensato per famiglie con bambini e ragazzi e un altro per tutte le altre famiglie. Il primo è più semplice e interattivo e contiene al suo interno un possibile rimando, attraverso un apposito link, a una lettura semplificata e illustrata del Vangelo e particolarmente adatta ai bambini in età prescolare, oppure ove ci fossero ragazzi o persone adulte con difficoltà cognitive. Per ogni celebrazione sarà importante scegliere una guida e un lettore, anche se i lettori potranno essere più di uno. 

In appendice sono indicati anche suggerimenti per alcuni momenti d’intrattenimento con video per i primi giorni della Settimana autentica e qualche attività per il Sabato santo, in attesa della Pasqua.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi