Sirio 1-8 ottobre 2023
Share

Milano

Mondialità, la guerra e la «Pacem in terris»

Il conflitto in Ucraina e in altri Paesi e i 60 anni dell’enciclica punti di partenza del convegno promosso da Pastorale Missionaria, Pastorale dei Migranti e Caritas Ambrosiana sabato 18 febbraio all’Istituto dei Ciechi (e su YouTube)

di padre Piero MASOLO 

23 Gennaio 2023

Sabato 18 febbraio l’Arcidiocesi di Milano organizza l’abituale Convegno Mondialità promosso da Pastorale Missionaria, Pastorale dei Migranti e Caritas Ambrosiana, sul tema «Beati i costruttori di guerra? Il 60° di Pacem in terris ci sfida a diventare artigiani di pace». Il convegno si terrà in presenza, presso l’Istituto dei Ciechi a Milano (via Vivaio 7), dalle ore 9.30, con possibilità di collegarsi anche da remoto, sul canale Youtube ChiesadiMilano (vedi qui la locandina).
Per partecipare online cliccare qui.
Per partecipare in presenza cliccare qui

Nel 60° anniversario dell’enciclica Pacem in Terris di papa Giovanni XXIII e in una condizione di guerra che coinvolge da vicino l’Europa e decine di altri Paesi nel mondo, il Convegno intende offrire una riflessione particolare sul tema della pace e, dall’altro lato, della guerra: cosa è pace nell’immaginario di diverse generazioni e culture, cosa porta la pace e cosa porta, da certe angolature, la guerra. Tra conflitti dimenticati e strategie di politica estera si proverà a far luce sulla complessità dell’intreccio che unisce indissolubilmente guerra e pace.

Il programma

Il programma prevede un breve video di apertura per iniziare ad addentrarsi nel tema. Il saluto di monsignor Luca Bressan, Vicario episcopale per la Cultura, la Carità, la Missione e l’Azione Sociale, aiuterà a immergersi nella relazione introduttiva e interpretativa sulla politica estera al tempo di papa Francesco, a cura di padre Antonio Spadaro, gesuita, direttore de La Civiltà Cattolica. Seguirà una doppia intervista, a cura di Lucia Capuzzi, giornalista di Avvenire e moderatrice del convegno, a Marco Tarquinio, direttore di Avvenire, e a Sandro Calvani, già funzionario italiano all’Onu, riguardante la geopolitica della guerra e della pace e gli organismi internazionali. L’intervista lascerà spazio d una tavola rotonda a tema: «Beati i costruttori di pace nel mondo», in cui padre Aurelio Gazzera, missionario carmelitano, racconterà la sua esperienza nella martoriata Repubblica Centrafricana; Marta Aspesi, operatrice di Caritas Ambrosiana, parlerà della difficile situazione ad Haiti, dove ha vissuto con suor Luisa Dell’Orto, Piccola Sorella del Vangelo, martire uccisa a Port-au-Prince il 25 giugno 2022; e infine Francesca Benigno, desk officer di New Humanity International, tratteggerà la situazione nel Myanmar, che ormai da due anni vive una situazione di vera e propria guerra civile, con oltre un milione di profughi.

Al termine delle tre testimonianze ci sarà spazio per un dibattito con il pubblico presente in sala e anche da casa attraverso la chat di Youtube ChiesadiMilano. A tirare le conclusioni di questa ricca mattinata sarà l’Arcivescovo, monsignor Mario Delpini.

Info: tel. 02.8556232, missionario@diocesi.milano.it; tel. 02.8556455, migranti@diocesi.milano.it; tel. 02.76037270; internazionale@caritasambrosiana.it