Nei giorni verso la Pasqua al centro la domenica. Proposte alcune occasioni durante la settimana, al venerdì la Via Crucis, il 9 e il 10 marzo la “24 ore per il Signore”. Il culmine nel Triduo pasquale

mosaico_quaresima_sitto-680x382

L’oratorio si struttura per far vivere ai ragazzi il tempo di Quaresima che culmina nel Triduo pasquale e nella Pasqua di Risurrezione. Sono previsti momenti speciali e convocazioni particolari per la preghiera quotidiana (al mattino prima di andare a scuola, alla sera prima di chiudere l’oratorio o in un momento centrale del pomeriggio). E ci si darà appuntamento ogni venerdì per condividere dei gesti di carità (la raccolta di qualche rinuncia), accostarsi al sacramento della Riconciliazione e celebrare insieme la Via Crucis, seguendo il sussidio «Con i piedi per terra», a cura della Fom (Fondazione diocesana per gli oratori milanesi) e pubblicato dal Centro Ambrosiano.

Sarà la domenica, come sempre, il centro di ogni attività e proposta. La Messa, il cuore dell’animazione, indicherà il cammino grazie al confronto con la Parola di Dio. I temi della proposta per la Quaresima in oratorio, «Vedrai che bello… se doni te stesso», si confronteranno con la liturgia della Parola domenicale: all’inizio con Gesù che si prepara a donare la sua vita, nella seconda domenica con la Samaritana, nella terza con Abramo, nella quarta con il cieco, nella quinta con Lazzaro, nella Domenica delle Palme con Gesù che è pronto a donarsi sino alla fine. Ai ragazzi, insieme al gadget “Mosaico della Quaresima”, verranno consegnati brani evangelici (in particolare quello della lavanda dei piedi di Gv 13, 1-17), che accompagneranno la loro preghiera ogni giorno. Utile sarà anche il libretto a cura dell’Acr (Azione cattolica ragazzi) «Fino all’ultimo respiro» (In dialogo).

Insieme alla Domenica della Parola di Dio, un altro momento importante si terrà il 9 e 10 marzo, fra il venerdì e il sabato prima della quarta domenica di Quaresima, nel bel mezzo del tempo quaresimale. È la “24 ore per il Signore in oratorio” in comunione con il Papa e quanto lui stesso vivrà in San Pietro in Vaticano. Due sono gli elementi chiave: la celebrazione del sacramento della Riconciliazione e l’Adorazione eucaristica (che nella giornata di venerdì si esprime più opportunamente con l’Adorazione della croce). Per coinvolgere gli adolescenti e gli educatori, le iniziative e le immagini dei vari eventi sul territorio andranno sui social con l’hashtag #24oreperilsignore.

Subito all’inizio della Quaresima viene chiesto ai genitori dei ragazzi di rendere possibile la loro partecipazione alle celebrazioni comunitarie del Triduo pasquale (lo stesso gadget di Quaresima è tutto orientato per far vivere bene il Triduo). Questi eventi potranno essere vissuti insieme con tutta la famiglia ma ce ne saranno alcuni curati direttamente dall’oratorio per coinvolgere i ragazzi: la lavanda dei piedi il Giovedì Santo; la Via Crucis il Venerdì Santo; il tradizionale «Giro dei sepolcri» il Sabato Santo; l’Eucaristia nella Domenica di Pasqua (il momento più festoso dell’anno).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi