Link: https://www.chiesadimilano.it/news/chiesa-diocesi/la-vita-in-comunita-questo-il-segreto-di-una-vacanza-tra-le-tende-2810542.html
Sirio 15 - 21 luglio 2024
Share

Testimonianza

«La vita in comunità, questo il segreto di una vacanza tra le tende»

Angelo Pezzoni, responsabile del Gruppo Campeggi Riuniti della Diocesi, che domenica 14 luglio accoglierà l’Arcivescovo in Valfurva, sottolinea i punti qualificanti di questa esperienza

11 Luglio 2024

Dall’intervista rilasciata a Fabio Pizzul per Radio Marconi

 

Dalla Val Tournanche, di fronte al Cervino, in una bellissima giornata («si sta bene finalmente, dopo i grossi problemi che la Val d’Aosta ha subito»), Angelo Pezzoni, responsabile del Gruppo Campeggi Riuniti della Diocesi, fa il punto su questa tradizionale vacanza estiva: «I campeggi delle parrocchie ambrosiane ormai sono in pieno svolgimento in molte valli alpine. Ce ne sono più di 40, in Val d’Aosta, in Piemonte, in Liguria, in Trentino…».

Un’esperienza che ormai si rinnova da tanti anni: «Quest’anno concludiamo i festeggiamenti per il 40° del gruppo Campeggi Riuniti, iniziati in ottobre presso gli Oblati di Rho con la presenza del Vescovo ausiliare Raimondi – conferma Pezzoni -. Ma in realtà un campeggio della diocesi, quello di San Domenico e San Magno a Legnano, tra due anni celebrerà gli 80 anni di attività. Mentre domenica 14 luglio a Santa Caterina Valfurva festeggeremo i 50 anni di quello di Malnate». E per l’occasione in Valfurva arriverà anche l’Arcivescovo… «Ringraziamo di cuore monsignor Delpini per la sua presenza in questo anfiteatro bellissimo del Zebrù e del Cevedale, sul letto del torrente Frodolfo, un posto fresco e affascinante», sottolinea Pezzoni.

C’è un segreto che permette ai campeggi di proseguire e rinnovarsi continuamente? «La comunità – risponde convinto Pezzoni -. In campeggio si vivono 24 ore su 24 tutti gli elementi che compongono una comunità: le mamme che preparano da mangiare, i papà che badano all’attrezzatura, gli animatori che organizzano le giornate, gli educatori che curano la parte formativa, i sacerdoti e le suore che accendono la “luce” sul percorso di fede… Chi non ha vissuto un’esperienza in tenda può giudicarla scomoda. In realtà molti campeggi ormai sono collaudatissimi e innovativi anche in termini di strutture».

In effetti il Gruppo Campeggi Riuniti ha una finalità fondamentale: adeguare le strutture all’evoluzione delle normative. «Siamo considerati strutture extralberghiere, regolamentate con una specifica normativa, la legge 16 di Regione Lombardia. L’adeguamento ha permesso di salvaguardare una quarantina di strutture, oggi super attrezzate e dotate perfino di piani di evacuazione collegati a quelli dei Comuni e degli enti locali».

Tutto questo richiede impegno e forse anche un cambio di mentalità nell’approccio a questo tipo di vacanza, che però non fatica a trovare nuovi appassionati tra i ragazzi, gli adolescenti e i giovani, soprattutto dopo il Covid. Conferma Pezzoni: «Dai primi dati ricevuti quest’anno, adolescenti, giovani, ragazzi e bambini, anche delle elementari, si attestano intorno alle 8.000-8.500 presenze. Dietro, però, ci sono qualcosa come 1.440.000 ore di formazione e il lavoro nascosto di più di 1.700 volontari. Un’esperienza educativa che lascia il segno nella quotidianità e che determina l’incremento delle adesioni».

Una realtà che dunque meriterebbe un maggior riconoscimento e anche qualche investimento, a partire dal rifinanziamento della citata legge 16… «Certamente, perché lo sforzo delle comunità per adeguarsi alle normative, prestare attenzione al cambiamento climatico e innovarsi nella trasparenza, richiede risorse e negli ultimi 15 anni purtroppo la legge 16 non è più stata rifinanziata».

Leggi anche

Valfurva
delpini campeggi aosta 2019 AAAH

L’Arcivescovo in visita ai campeggi alpini

Domenica 14 luglio monsignor Delpini si recherà a Santa Caterina, dove sono attendati i ragazzi di Malnate nel 50° di costituzione del loro campeggio. Il Gruppo campeggi riuniti termina i festeggiamenti per il suo 40°

di Massimo PAVANELLO Incaricato diocesano Turismo