Link: https://www.chiesadimilano.it/news/chiesa-diocesi/la-chiesa-ambrosiana-prega-per-la-pace-496138.html
Sirio 26 - 31 maggio 2024
Share

Ucraina

La Chiesa ambrosiana prega per la pace

Oltre all’adorazione eucaristica in Duomo con l'Arcivescovo, il territorio si è mobilitato con veglie, Rosari, ascolto di testimonianze: segnaliamo alcune iniziative

24 Febbraio 2022

Accogliendo l’invito del Papa, che per mercoledì 2 marzo ha indetto una giornata di digiuno e preghiera per la pace, lo stesso 2 marzo, nel Duomo di Milano, alle 16.30 è in programma l’Adorazione eucaristica con l’Arcivescovo; alle 17.30 seguirà la Messa capitolare presieduta dall’Arciprete, monsignor Borgonovo (entrambe in diretta su Chiesa Tv – canale 195, www.chiesadimilano.it  e youtube.com/chiesadimilano).

Accogliendo l’invito di papa Francesco, mercoledì 2 marzo, alle 13, Caritas Ambrosiana promuove una preghiera presso la chiesa di San Bernardino alle Ossa (piazza Santo Stefano, Milano). L’invito è rivolto a tutti (vedi qui la locandina).

Nella comune apprensione per il momento drammatico che stiamo vivendo, l’Università Cattolica accoglie l’appello del Papa a vivere il 2 marzo una giornata di preghiera e digiuno per la pace, e l’invito della ministra dell’Università Cristina Messa a far sentire una voce di pace. Diverse le iniziative organizzate nei cinque campus dell’Ateneo, in particolare dalle 13.30 alle 14.30, Alumni, la community che riunisce i laureati dell’Università Cattolica, promuove il webinar dal titolo «Ucraina – Russia: capire la guerra per immaginare la pace». All’evento, in diretta streaming sui canali social dell’Ateneo, partecipano monsignor Francesco Braschi, docente di Teologia e direttore della Classe di Slavistica, Accademia Ambrosiana, Raul Caruso, docente di Economia della pace, Adriano Dell’Asta, docente di Lingua e cultura russa. Modera Annachiara Valle, inviata di Famiglia Cristiana.

Nel frattempo anche il territorio della Chiesa ambrosiana si è mobilitato per pregare per la pace. Segnaliamo alcune iniziative.

In programma

Milano. Mercoledì 2 marzo alle 19 si terrà un incontro di preghiera per la pace presso la chiesa dei Santi Giacomo e Giovanni (via Meda 50). Presso la stessa parrocchia, fino a venerdì alle 11, è promossa una raccolta di beni di prima necessità.

Mercoledì 2 marzo, in San Giovanni in Laterano (via Pinturicchio 35), alle 20 Veglia di preghiera per la pace.

I gruppi Agesci della zona di Milano (32 gruppi nella città di Milano e il gruppo di Trezzano sul Naviglio) fanno proprie le parole di papa Francesco, che invita tutti a rispondere all’insensatezza della violenza con le armi di Dio, con la preghiera e il digiuno. Gli scout milanesi aderiscono così nella giornata del 2 marzo alle veglie e ai momenti di preghiera delle parrocchie in cui svolgono le loro attività educative. È un momento che richiama alla responsabilità di sentirsi comunità e Chiesa e che gli scout cattolici sentono di dover vivere pienamente secondo gli ideali di pace, giustizia, non violenza e universalità propri del Vangelo e del pensiero del loro fondatore, Robert Baden Powell.

Mercoledì 2 marzo, nell’aderire alla giornata di digiuno e preghiera indetta da papa Francesco, la Casa della Carità e la parrocchia di Gesù a Nazaret organizzano una fiaccolata per la pace che attraverserà il quartiere Adriano. Il ritrovo è fissato alle 18.30 in via Francesco Brambilla 10, davanti alla Casa della Carità, per poi raggiungere la chiesa parrocchiale di Gesù a Nazaret (via Trasimeno 53) per un momento di raccoglimento e preghiera. Se si desidera comunicare la propria adesione, come persona singola o associazione, scrivere a: relazione@casadellacarita.org

Varese. Dal lunedì al venerdì, alle 17.45, la chiesa di San Giuseppe nel cuore di Varese ospiterà la preghiera del Rosario dedicata ai popoli sofferenti per la guerra (vedi qui la locandina). La Comunità parrocchiale e pastorale accolgono così l’esortazione dell’Arcivescovo, che nei giorni scorsi ha proposto l’impegno semplice di recitare una decina di Rosario ogni giorno, perché torni la pace e la «ragionevolezza vinca sulle mire strategiche, su rivendicazioni e prepotenze». Per chi lo desidera questo potrà diventare un gesto di condivisione nella chiesetta nella quale si celebra la prima messa feriale del mattino della parrocchia di San Vittore e che dagli anni Sessanta ospita l’adorazione eucaristica quotidiana. Dal 2008 le Suore “Serve di Gesù Cristo” sono presenti per sostenere l’azione liturgica. Sempre in settimana la comunità è stata invitata a seguire il significativo richiamo di Papa Francesco che si è appellato a credenti e non perché il 2 marzo sia una Giornata di digiuno per la pace.

Magenta. Anche la Comunità pastorale di Magenta mercoledì 2 marzo propone alcuni momenti di preghiera: ore 12 preghiera dell’Angelus in basilica (che rimarrà aperta tutto il giorno); ore 15 recita del Rosario in tutte le chiese parrocchiali; ore 21 Santa Messa cittadina in basilica.
Inoltre domenica 6 marzo Comunità pastorale e Comune di Magenta hanno deciso di organizzare una marcia silenziosa per le vie cittadine, cui si aggregheranno le associazioni e tutti coloro che vogliano condividere il cammino. Il ritrovo è fissato alle 14.30 presso l’Ossario dei Caduti (in via Brocca); da lì si procederà lungo la via Cattaneo, via Roma, via IV Giugno per giungere a Casa Giacobbe, dove avrà termine, verso le 16.30.

Cornaredo. La Comunita pastorale Santi Apostoli di Cornaredo, aderendo alla richiesta di papa Francesco, mercoledì 2 marzo invita tutti i fedeli al digiuno e propone alle 21, contemporaneamente nelle chiese parrocchiali di Cornaredo e di San Pietro all’Olmo, la preghiera del Santo Rosario chiedendo l’intercessione di Maria, Regina della pace.

Erba. La Comunità pastorale Sant’Eufemia e la Parrocchia di Arcellasco promuovono una Veglia di preghiera mercoledì 2 marzo alle 20.45 nella chiesa prepositurale di Santa Maria Nascente (vedi qui la locandina).

Legnano. Anche l’Azione cattolica decanale aderisce all’appello del Papa con questo comunicato.

Già avvenuti

Milano. La Comunità di Sant’Egidio promuove una Veglia di preghiera ecumenica per la Pace in Ucraina venerdì 25 febbraio, alle 19.30, nella Basilica di Sant’Ambrogio a Milano (vedi qui la locandina). «Davanti alle notizie drammatiche di violenza che arrivano dall’Ucraina – spiega -, non lasciamo che l’ultima parola sia la guerra e invitiamo tutti i cristiani a pregare insieme per la pace. L’unità dei cristiani e la richiesta di pace sono la nostra prima risposta per non rassegnarci alla follia della guerra». Per informazioni: santegidio.milano@gmail.com; cell. 338.7336925.

Varese. La Zona pastorale II si rivolge a Santa Maria del Monte per intercedere per la pace, per fermare la pazzia della guerra e per pregare con e per i fratelli ucraini. Venerdì 25 febbraio, dalle 15 alle 23, ogni ora inizierà la preghiera del santo Rosario, con la presenza del cappellano della Comunità greco cattolica di Varese, padre Mistermann Volodymyr, che segue le comunità di Varese, Gallarate e Meda.
Sempre a Varese, sabato 26 febbraio, la Voce ecumenica della Chiese cristiane organizza una Veglia per la pace alle 21 nella chiesa di Cappuccini di viale Borri (vedi qui la locandina).

Origgio. A Origgio sabato 26 febbraio il gruppo «Gesù misericordioso» del Rinnovamento nello Spirito Santo dedicherà un momento di preghiera alle 14.30 presso l’Oratorio San Giuseppe (via Piantanida 26) (vedi qui la locandina).

Cinisello Balsamo. Sabato 26 febbraio il Decanato di Cinisello Balsamo, in collaborazione con il Gruppo Culturale Al Pozzo di Samaria, L’Officina di Enrico Onlus, l’Associazione Cara Beltà Centro Culturale, i Gruppi Missionari di Cinisello Balsamo e il Centro Culturale San Paolo, organizza una veglia di preghiera, alle 21, nella chiesa di Sant’Ambrogio in piazza Antonio Gramsci 1 a Cinisello (vedi qui la locandina). 

Dal Centro Sportivo Italiano è giunto l’invito a osservare un minuto di silenzio e preghiera in tutte le manifestazioni o gare sportive in programma nel fine settimana del 26/27 febbraio, esprimendo – oltre al dolore e alla condanna di ogni conflitto che porta a distruzione e morte – l’auspicio per una immediata tregua in Ucraina, ricordando a tutti come lo sport, nei fondamentali valori socio-educativi che rappresenta, coltivi la non violenza, le relazioni di amicizia e sentimenti di pace.

Online

Il Fiac – che riunisce l’Azione cattolica di tutto il mondo – accoglie l’appello di papa Francesco a pregare e a digiunare per la pace, mercoledì 2 marzo, nelle famiglie, nelle comunità parrocchiali e diocesane e nei gruppi. E aderisce alla proposta degli amici dell’Ucraina a pregare insieme il Rosario, domenica 27 febbraio alle 12.15 (ora ucraina) e 11.15 (ora italiana). Qui il link per l’iscrizione e la partecipazione

La Rete Mondiale di Preghiera del Papa – Apostolato della Preghiera della Diocesi, insieme all’Associazione diocesana delle Confraternite del Santissimo Sacramento e al Forum Provinciale delle Associazioni Familiari della Provincia di Varese, promuove per mercoledì 2 marzo alle 20.45 un Rosario online sulla piattaforma Google Meet (il link sarà attivo già dalle 20.30)

Russia Cristiana organizza un momento di preghiera alle 21 di venerdì 25 febbraio, sul suo canale YouTube 

Domenica 27 febbraio, alle 21.15, su www.suonatelecampane.it, la testimonianza dell’Arcivescovo di Mosca, monsignor Paolo Pezzi (vedi qui il programma).