Link: https://www.chiesadimilano.it/news/chiesa-diocesi/educare-allamore-il-clero-diocesano-in-dialogo-con-larcivescovo-2780621.html
Sirio 8 - 14 luglio 2024
Share

Formazione

Educare all’amore, il clero diocesano in dialogo con l’Arcivescovo

Gli aspetti affettivi, sentimentali e sessuali toccati nella Proposta pastorale al centro degli incontri zonali in programma il 7 febbraio (Zone II e IV), il 29 febbraio (III e V), il 5 marzo (I e VII) e il 21 marzo (VI)

de L’Equipe della Formazione permanente del Clero

31 Gennaio 2024

La Formazione permanente del Clero ha raccolto la volontà dell’Arcivescovo di coinvolgere il clero sul tema dell’educazione affettiva e sessuale (tratto nel capitolo 2 della Proposta pastorale Viviamo di una vita ricevuta). Si è costituito quindi un gruppo di studio, composto da vari esperti, che ha avviato una riflessione sugli aspetti culturali, morali e pedagogici del tema. Questo lavoro ha prodotto un testo condiviso che verrà reso disponibile come strumento di lavoro negli appuntamenti zonali di formazione del clero.

L’Arcivescovo convoca quindi i sacerdoti e i diaconi a quattro incontri sul tema «Per una educazione affettiva, sentimentale e sessuale», che si svolgeranno dalle 10 alle 13 con il seguente calendario:
Mercoledì 7 febbraio: Zona II e IV, Seminario arcivescovile di Milano (Venegono Inferiore)
Giovedì 29 febbraio: Zona III e V, Centro Pastorale Ambrosiano (Seveso)
Martedì 5 marzo: Zona I e VII, Centro pastorale ambrosiano (Seveso)
Giovedì 21 marzo: Zona VI, Auditorium-Palestra Parrocchia San Donato V. e M.), via Vittorio Veneto 1 (San Donato Milanese).

In ogni incontro, dopo l’introduzione dell’Arcivescovo, ci sarà un tempo di ascolto della riflessione elaborata dal gruppo di studio e sintetizzata nello strumento di lavoro, un tempo di preghiera e di silenzio personale e un lavoro a gruppi che – seguendo il metodo della conversazione nello Spirito – raccoglierà il contributo di tutti cogliendo ciò su cui già convergiamo ed eventuali aspetti su cui proseguire nella riflessione stessa. Il frutto del lavoro a gruppi sarà il materiale che verrà consegnato all’Arcivescovo per il proseguo del lavoro.

Questi incontri zonali di formazione per il clero non intendono esaurire il tema proposto, ma avviare un percorso di studio, riflessione e scelte perché la comunità cristiana assuma la responsabilità di educare all’amore in tutte le dimensioni affettive, sentimentali, sessuali. Possa così rispondere alla chiamata a «fare dell’educazione affettiva e del discernimento vocazionale una pratica in cui convergano molte competenze, scelte coerenti, proposte comprensibili» (cap. 2 della Proposta pastorale Viviamo di una vita ricevuta).