L'Arcivescovo di Milano è stato eletto dai Vescovi della regione nella sessione di lavoro del 21 settembre. All'interno della Cel monsignor Delpini aveva già ricoperto l'incarico di segretario dal 2007 al 2016

Cel

Ieri, giovedì 21 settembre, presso il Centro di spiritualità del santuario Santa Maria alla Fonte di Caravaggio si è riunita la Conferenza episcopale lombarda (Cel), composta dai Vescovi ordinari e ausiliari delle dieci Diocesi lombarde, per la sessione di lavoro autunnale.

I lavori si sono aperti in mattinata sotto la presidenza di monsignor Francesco Beschi, vescovo di Bergamo e vicepresidente Cel.

Monsignor Beschi ha anzitutto espresso a nome di tutti gli auguri a due vescovi già membri della Cel ma che da poco sono stati eletti nella loro nuova sede: monsignor Pierantonio Tremolada, vescovo di Brescia, e monsignor Mario Delpini, arcivescovo di Milano. Il vescovo di Bergamo ha evidenziato come in pochi anni è radicalmente cambiata la composizione della Cel e di come si apra ora un periodo di stabilità, condizione ideale per un proficuo lavoro comune.

Il vicepresidente Cel ha poi aggiornato l’assemblea sull’ordine del giorno del prossimo Consiglio permanente della Cei (Conferenza episcopale italiana).

Monsignor Beschi ha poi spiegato come a seguito della conclusione del ministero episcopale a Milano del cardinale Angelo Scola si sia resa necessaria l’elezione del nuovo presidente Cel.

I vescovi lombardi hanno quindi eletto per acclamazione nuovo presidente della Cel monsignor Mario Delpini, arcivescovo di Milano. Il neo eletto, che nella Cel aveva già ricoperto l’incarico di segretario dal 2007 al 2016, ha ringraziato i confratelli vescovi per la fiducia.

L’assemblea ha poi affrontato alcuni temi.

Anzitutto la durata delle deleghe agli incaricati regionali. Le nomine dei responsabili delle commissioni regionali Cel dureranno tre anni con possibilità di rinnovo per un altro triennio.

A monsignor Daniele Gianotti, vescovo di Crema, è stata affidata la delega per l’ambito pastorale della catechesi.

Sono stati poi indicati i due nomi di spettanza Cel per il Consiglio di amministrazione di Villa Cagnola: monsignor Luigi Stucchi e monsignor Maurizio Gervasoni.

L’assemblea ha poi fissato la data per gli esercizi spirituali per i vescovi lombardi: si terranno dall’1 al 6 luglio 2018 presso l’Eremo di Montecastello, predicati dal vescovo emerito di Brescia, monsignor Luciano Monari.

Monsignor Beschi ha poi illustrato il programma della peregrinazione delle spoglie mortali di san Giovanni XXIII a Bergamo e a Sotto il Monte tra fine maggio e inizio giugno 2018.

Ampio tempo è stato poi dedicato dai vescovi lombardi a un confronto sulla situazione giovanile in preparazione al Sinodo dei giovani dell’ottobre 2018.

Al termine dell’assemblea i vescovi si sono uniti ai sacerdoti anziani della Lombardia presenti a Caravaggio per la loro giornata di ritrovo e preghiera, conclusa con la Messa concelebrata in Santuario, presieduta da monsignor Delpini.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi