Link: https://www.chiesadimilano.it/news/arte-cultura/pierre-e-mohamed-in-scena-ai-santi-apostoli-e-nazaro-maggiore-285721.html
Share

Milano

“Pierre e Mohamed” in scena ai Santi Apostoli e Nazaro Maggiore

In Basilica il monologo ispirato alla vicenda del vescovo cattolico Pierre Claverie e del suo amico musulmano Mohamed Bouchikhi, assassinati nel 1996. Saluto dell’Arcivescovo

di Gabriele LINGIARDI

21 Settembre 2019

Nella serata di venerdì 20 settembre, nella Basilica dei Santi Apostoli e Nazaro Maggiore a Milano, è andato in scena Pierre e Mohamed, monologo scritto dal teologo e islamologo domenicano Adrien Candiard, diretto da Francesco Agnello (che ha curato anche le musiche) e interpretato da Lorenzo Bassotto.

Lo spettacolo, che vanta oltre 1400 repliche in diversi Paesi, è ispirato alla vicenda di monsignor Pierre Claverie, il vescovo cattolico di Orano beatificato da papa Francesco, e del suo amico musulmano Mohamed Bouchikhi, assassinati in Algeria l’1 agosto 1996.

Alla serata, promossa dal Servizio diocesano per il Coordinamento dei Centri culturali cattolici e dall’Acec Milano, ha portato il suo saluto l’Arcivescovo, monsignor Mario Delpini.

 

Leggi anche

20 settembre
Pierre e Mohamed

Pierre e Mohamed, quando l’amicizia è più forte della morte

Nella Basilica dei Santi Apostoli e Nazaro Maggiore a Milano in scena il monologo ispirato alla vicenda del Vescovo di Orano e del suo amico musulmano assassinati dai terroristi algerini. Saluto dell’Arcivescovo. Iscrizioni entro il 17 settembre

20 settembre
Agnello-Bassotto

Pierre e Mohamed, amici fino alla morte

Nella chiesa Santi Apostoli e Nazaro Maggiore in scena uno spettacolo unico nel suo genere: un dialogo tra il vescovo cattolico Claverie e il suo autista musulmano, uccisi in Algeria nell’agosto 1996

di Stefania CECCHETTI

Intervista
Adrien Candiard

Pierre e Mohamed, come è nata l’idea di portare in scena la loro storia

Il domenicano francese Adrien Candiard è l’autore del monologo che va in scena venerdi 20 settembre nella Basilica dei Santi Apostoli e Nazaro Maggiore : «Senza amicizia non c’è possibilità che due esseri umani possano condividere la fede».

di Stefania CECCHETTI