News/Chiesa & Diocesi

A Milano “10 Piazze per 10 Comandamenti”

In Piazza Duomo uno degli eventi compresi nella manifestazione promossa da Rinnovamento nello Spirito Santo per i suoi 40 anni in Italia. Con l’intervento dell’Arcivescovo si rifletterà su “Ricordati di santificare le feste”

Parole ancora attuali di mons. Tonino Bello AUGURI SCOMODI

«Carissimi, non obbedirei al mio dovere di vescovo, se vi dicessi "Buon Natale" senza darvi disturbo. Io, invece, vi voglio infastidire. Non sopporto infatti l'idea di dover rivolgere auguri innocui, formali, imposti dalla routine di calendario. Mi lusinga addirittura l'ipotesi che qualcuno li respinga al mittente come indesiderati. Tanti auguri scomodi, allora, miei cari fratelli!». Inizia così l'ultimo messaggio natalizio inviato da mons. Tonino Bello (1935-1993) ai suoi fedeli della diocesi di Molfetta. Una riflessione ancora d'attualità.

Una festa da rispettare MENO LUCI FUORI, PIÙ GIOIA NEL CUORE

Natale che cosa significa? Nascita di Cristo. Proprio questo evento, capitale nella storia dell'umanità, ormai è smarrito. Il centro delle nostre feste natalizie ci viene sottratto, non apertamente ma subdolamente. Senza motivazioni, semplicemente saturando l'ambiente. I Babbi Natale si arrampicano sui balconi, i biglietti dal ricorrente "Merry Christmas" vengono mutati in "Season's greetings", ai bambini vengono insegnate canzoncine "asettiche", le luminarie risplendono di cristalli nevosi�

titolo

Leggiamo nel Libro degli Atti degli Apostoli che «una preghiera saliva incessantemente a Dio dalla Chiesa per Pietro» rinchiuso nel carcere. A questa incessante preghiera invitiamo i nostri lettori.

«Accoglienza: impariamo dalla Bibbia»

Per don Giancarlo Quadri la migrazione è fenomeno globale inarrestabile che sta cambiando il mondo: «Mettiamoci in discussione. Gli stranieri portino in parrocchia la vivacità della propria fede»

Rettore, educatore e giornalista

Le tante facce di Giuseppe Lazzati raccontate da chi ha lavorato con lui. Maria Dutto lo ricorda come rettore dell'Università Cattolica ed Enrico Morati come direttore de «L'Italia»

“Allargare il nostro sguardo”

L'intervento rivolto dal cardinale Tettamanzi alle migliaia di giovani accorsi in Duomo per la Traditio Symboli dello scorso 4 aprile si è; ampliato fino a coinvolgere chi non risponde all'invito della Chiesa

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi