Si tratta di una bambina nata malgrado la rottura della placenta: la madre aveva pregato in un Santuario legato alla devozione di papa Montini. Sarà papa Francesco a decidere la data della canonizzazione, probabilmente nell’ottobre del 2018

PaoloVI

Il Vaticano ha esaminato e accolto il miracolo di Paolo VI, relativo alla nascita nel 2014 di Amanda sopravvissuta per alcuni mesi dopo la rottura della placenta, che servirà per la canonizzazione. La madre della bambina, di origini veronesi, su consiglio di un’amica aveva pregato al Santuario delle Grazie di Brescia, luogo legato alla devozione di Giovanni Battista Montini. La notizia è stata ufficializzata dalla Diocesi di Brescia.

Alla Congregazione per le Cause dei Santi il miracolo «per intercessione» di Paolo VI è stato esaminato dalla Commissione che ne ha accolto i requisiti di validità per il fine della canonizzazione del Pontefice, beatificato il 19 ottobre 2014 da papa Francesco. Dopo il via libera delle consulte medica e teologica, sarà lo stesso Santo Padre a decidere la data della canonizzazione. Negli ambienti della postulazione si confida che potrà essere nel 2018, con ogni probabilità a ottobre.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi