Redazione

Il culto al Señor de los Milagros inizia dal lontano terremoto del 13 Novembre 1655 che ridusse in macerie la città di Lima, rispettando soltanto un muro rustico di una stanza del quartiere di Pachacamilla, dove uno schiavo liberato nero di nome Benito, di origine angolana, aveva dipinto anni prima la Immagine del Señor de los Milagros.

Il 20 Ottobre 1687 un maremoto distrusse il Callao e sconvolse la capitale distruggendo persino le fondamenta, distruggendo la Cappella che era stata costruita in onore della Immagine Miracolosa, ad eccezione dell’altare maggiore lasciando nuovamente intatto il Signore in Croce. Quel giorno uscì per la prima volta in processione per le strade del quartiere di Pachacamilla una copia ‘a olio’ del Señor de los Milagros e si stabilì che lo si sarebbe fatto ogni anno nei giorni 18 e 19 di Ottobre.

Il 28 Ottobre 1746 un altro terremoto distrusse gran parte della Cappella del Monastero che era stata riedificata, rispettando soltanto la Miracolosa Immagine. Si diede così origine al terzo evento annuale della famosa ‘Processione’ che è andata crescendo fino a diventare la più grande, devota, fraterna e popolare concentrazione umana del mondo: per tre giorni (18, 19 e 28 ottobre) la processione passa per punti molto lontani nella città, come ad esempio dalla Nazarena ai Quartieri Alti della Lima romantica, chiamata anche la Città dei Vicere’.

Questo culto pieno di devozione si è esteso a quasi tutto il Perù e a molti Paesi del mondo, grazie alla emigrazione dei Peruviani che lo hanno portato con sé. E’ questo il caso dei Peruviani in Italia i quali, oltre alla propria cultura, conservano la loro Fede e devozione al Señor de los Milagros.

E’ così che anche nella città di Milano, da ormai più di dieci anni, la Comunità Peruviana inizia a celebrare questa festività nella Chiesa situata in via Copernico 7, portando in processione nel cortile interno una piccola Immagine sollevata persino da donne. Il crescere della Comunità Cristiana e, con questa, della devozione fece sì che si costituisse la ‘Hermandad del Señor de los Milagros’ nell’anno 1996. In seguito, nell’anno del Giubileo (anno 2000), un’altra Immagine e quadro costruiti da artigiani peruviani in Lima-Perù, su indicazioni del Convento della Nazarena, ebbero l’onore di sfilare in processione per le principali strade di Milano e d’essere accolti nella Cattedrale, situata nel centro della Città e conosciuta come ‘il Duomo’.

Attualmente la sacra ‘anda’ del nostro Santo Patrono si venera nella Chiesa di Santo Stefano situata nella piazza dello stesso nome. Non sarebbe stato possibile realizzare tutto questo senza la grande collaborazione della Diocesi di Milano che ringraziamo moltissimo per avere concesso questo luogo sicuro come casa del Señor de los Milagros.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi