In ogni tappa del percorso proposte riflessioni e preghiere legate alla valorizzazione territoriale, al recupero di beni sottratti alla criminalità organizzata, alla riqualificazione di borghi periferici, all’agricoltura urbana e la multiculturalità

creato

Sabato 4 luglio si svolgerà una Camminata ecumenica tra le cascine nel sud Milano, in quel territorio meglio identificato come Valle dei Monaci, ricco di storia, cultura e agricoltura. Realizzato dal Consiglio delle Chiese cristiane di Milano in collaborazione con l’Associazione Cascine di Milano, il percorso toccherà luoghi evocativi di tematiche quali il cibo, l’accesso all’acqua, il recupero di beni confiscati alla criminalità organizzata, l’interculturalità.

I partecipanti avranno modo di conoscere e approfondire una zona della città metropolitana che rappresenta un esempio pratico di riqualificazione e valorizzazione territoriale, grazie agli incontri con i soggetti che quotidianamente lo vivono e lo animano.

In ogni tappa del percorso, saranno proposte riflessioni e preghiere ecumeniche legate al tema della valorizzazione territoriale e, più nello specifico, alle differenti peculiarità delle attività presenti sul territorio, come il recupero di beni sottratti alla criminalità organizzata, la riqualificazione di borghi periferici, l’agricoltura urbana e la multiculturalità.

La Camminata partirà dalla parrocchia di San Michele e Santa Rita (piazzale Gabrio Rosa) e farà tappa in altri sei luoghi significativi:

– Cascina Grande di Chiaravalle, azienda agricola e centro ippico;
– Cascina San Bernardo, recentemente assegnata con bando di gara pubblico a Società Umanitaria, che ne farà un centro di formazione integrato con altre attività;
– Casa Chiaravalle, il bene confiscato più grande di Milano, assegnato a una cordata di soggetti che promuoverà attività sociali, culturali e ricreative;
– Cascina Gerola, in cui è presente un progetto di co-housing;
– Abbazia e Borgo di Chiaravalle;
– Cascina Corte San Giacomo – Nocetum, casa di accoglienza per mamme con bambini, ma parallelamente fulcro di attività e progetti legati alla valorizzazione territoriale.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi