Lo scorso mese di luglio alcuni giovani hanno partecipato ad un'esperienza di preghiera, di silenzio e di lavoro presso il monastero delle Romite ambrosiane del Sacro Monte di Varese: riportiamo di seguito i loro racconti e le loro testimonianze spirituali.


1.96736

Riportiamo di seguito i racconti che ricostruiscono il clima di amicizia e di fraternità nel quale alcuni giovani dal 24 al 29 luglio 2015 hanno vissuto un’esperienza di preghiera, di silenzio e di lavoro presso il monastero delle Romite ambrosiane del Sacro Monte di Varese.

Rendiamo disponibili anche le testimonianze spirituali di alcuni dei partecipanti (scarica il file in fondo alla pagina).

Sono molto contenta dell’esperienza vissuta al Sacro monte di Varese dalle Suore Romite.
Mi sono sentita a mio agio, perché assieme ai miei “compagni di viaggio” da subito abbiamo legato molto e questo mi ha consentito di allargare a  nuove amicizie.
Mi ha molto aiutato la condivisione di pensieri e scambi di opinioni con il gruppo; tutto questo mi ha arricchita e mi ha permesso di portare a casa qualcosa di nuovo.
Ho imparato, pregando con le suore la liturgia delle ore, facendo in modo che aggiungessi un ulteriore tassello al puzzle della mia vita.
Volentieri rifarei questa esperienza e con entusiasmo la consiglio.

Elisa

Questa è la prima esperienza che ho fatto dalle Romite Ambrosiane. Non sapevo davvero cosa aspettarmi, e ho ricevuto più di quanto mi sarei immaginata.  È stata solo una settimana, ma gli incontri avvenuti in quei brevi giorni sono stati davvero intensi. Siamo state accolte, come se fossimo a casa nostra, dalle care sorelle Daniela e Virginia. Abbiamo vissuto alla loro maniera con gli orari di preghiera e lavoro, meditazione personale e condivisa. Abbiamo avuto serate di visione di un film, l’adorazione al SS. Sacramento, la compieta, e il tè della sera prima di andare a dormire. Ci hanno permesso di entrare in casa loro (clausura) nell’orticello, dove abbiamo raccolto le fragole, i fagiolini, le zucchine, ecc.. abbiamo estirpato l’erbaccia; come vedete niente di sensazionalistico, una vita semplice fatta di carne e sangue, ma condita da una fraternità e gioiosità che rendeva tutto “speciale ed unico”. Ciò che mi è piaciuto di più è stato ciò in cui sono sempre stata una frana: “l’aprirmi con gli altri”; invece, grazie a questa esperienza ho capito quanto è bello aprirsi e condividere le proprie emozioni, sensazioni, idee e in questo testimoniare la bellezza dell’accogliere l’altro e di essere accolti.

Lena

L’esperienza di preghiera e lavoro fatta dalle nostre care Romite Ambrosiane é una grande opportunità: di condivisione della fede INSIEME. Esperienza di fondamentale importanza da fare al più presto possibile nella nostra giovinezza. … e ripetere lungo il cammino … per ricordarci che abbiamo una grande famiglia: la Chiesa. Che non siamo soli e che siamo chiamati a non far sentire soli chi ci capita accanto: perché così vuole la nostra Mamma. E il nostro Buon Papà.

Sami

Scarica il file con le testimonianze spirituali

Ti potrebbero interessare anche: