Redazione

È stata prorogata fino al 20 dicembre la mostra “Anselmo da Aosta a Canterbury”, allestita all’Auditorium Paolo e Davide Disarò, antica chiesa di S. Stefano (piazza mons. Arrigoni), a Cesano Maderno.
L’iniziativa intende far conoscere al grande pubblico e agli studenti delle scuole la figura di Sant’Anselmo, la sua importanza nella storia del pensiero europeo in uno dei momenti più decisivi del Medioevo: la nascita dell’Europa e la lotta per le investiture. È promossa dall’Associazione Sant’Anselmo di Milano, dall’Istituto per la storia dell’arte lombarda (Isal) e dal Comune di Cesano Maderno, in collaborazione con il Touring club italiano, l’Associazione Pierres d’Attente e l’Associazione amici del Palazzo e parco Arese Borromeo.
La mostra si compone di 35 pannelli con immagini, tratte da opere d’arte di musei europei e delle chiese della Valle d’Aosta, e con testi che presentano le principali tappe della vita di Anselmo da Aosta al vescovato di Canterbury; i momenti storici fondamentali come la lotta per la libertà religiosa con l’affermazione della separazione tra potere temporale e quello spirituale; i temi trattati da Anselmo che presentano motivi di interesse attuale come la ricerca della verità, la dimostrazione filosofica dell’esistenza di Dio, la formazione della coscienza personale, l’impegno educativo, l’importanza riservata all’amicizia. Una sezione propone citazioni tratte dagli scritti di Anselmo.
Alla realizzazione hanno contribuito, tra gli altri, Franco Cardini, Maria Antonietta Crippa, Alessandro Ghisalberti, Costante Marabelli, Lucetta Scaraffia, Piergiorgio Thiébat, Timothy Verdon. La mostra, realizzata dalla Associazione Sant’Anselmo su incarico della Regione autonoma Valle d’Aosta nell’ambito delle celebrazioni anselmiane 2009, è accompagnata da un catalogo a stampa in coedizione con la Libreria Editrice Vaticana che contiene scritti di Antonio Maria Sicari, Carlo Collo e delle Benedettine di Isola San Giulio.
Aperta dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18, ingresso libero; visite guidate prenotando a 0362.528118.
Info: santanselmoassociazione@gmail.com – info@istitutoartelombarda.org È stata prorogata fino al 20 dicembre la mostra “Anselmo da Aosta a Canterbury”, allestita all’Auditorium Paolo e Davide Disarò, antica chiesa di S. Stefano (piazza mons. Arrigoni), a Cesano Maderno.L’iniziativa intende far conoscere al grande pubblico e agli studenti delle scuole la figura di Sant’Anselmo, la sua importanza nella storia del pensiero europeo in uno dei momenti più decisivi del Medioevo: la nascita dell’Europa e la lotta per le investiture. È promossa dall’Associazione Sant’Anselmo di Milano, dall’Istituto per la storia dell’arte lombarda (Isal) e dal Comune di Cesano Maderno, in collaborazione con il Touring club italiano, l’Associazione Pierres d’Attente e l’Associazione amici del Palazzo e parco Arese Borromeo.La mostra si compone di 35 pannelli con immagini, tratte da opere d’arte di musei europei e delle chiese della Valle d’Aosta, e con testi che presentano le principali tappe della vita di Anselmo da Aosta al vescovato di Canterbury; i momenti storici fondamentali come la lotta per la libertà religiosa con l’affermazione della separazione tra potere temporale e quello spirituale; i temi trattati da Anselmo che presentano motivi di interesse attuale come la ricerca della verità, la dimostrazione filosofica dell’esistenza di Dio, la formazione della coscienza personale, l’impegno educativo, l’importanza riservata all’amicizia. Una sezione propone citazioni tratte dagli scritti di Anselmo.Alla realizzazione hanno contribuito, tra gli altri, Franco Cardini, Maria Antonietta Crippa, Alessandro Ghisalberti, Costante Marabelli, Lucetta Scaraffia, Piergiorgio Thiébat, Timothy Verdon. La mostra, realizzata dalla Associazione Sant’Anselmo su incarico della Regione autonoma Valle d’Aosta nell’ambito delle celebrazioni anselmiane 2009, è accompagnata da un catalogo a stampa in coedizione con la Libreria Editrice Vaticana che contiene scritti di Antonio Maria Sicari, Carlo Collo e delle Benedettine di Isola San Giulio.Aperta dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18, ingresso libero; visite guidate prenotando a 0362.528118.Info: santanselmoassociazione@gmail.com – info@istitutoartelombarda.org

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi