Le imprese che li organizzano sono cresciute di oltre il 20% in�3 anni. In Lombardia, prime Milano, Brescia, Bergamo e Varese

Carlo ROSSI
Redazione

Voglia di formazione: a settembre ripartono i nuovi corsi. E il business cresce: in Lombardia le imprese che offrono corsi sono cresciute del 21,6% in tre anni e del 5,8% nell’ultimo anno, passano da circa milleduecentocinquanta a oltre millecinquecento. Protagonista la formazione professionale, con più di millecento attività dedicate, ma anche i corsi di lingua (oltre duecento).
In Italia le più impegnate sono Roma e Milano, rispettivamente con 1072 e 818 imprese. In Lombardia, dopo Milano, Brescia, Bergamo e Varese con 144, 112 e 109 attività. Sprint di Como, Cremona e Varese (in tre anni +53,8%, +38,7% e +38%). Un settore in cui le donne titolari in Italia superano di poco gli uomini (51%) e gli stranieri (19,3%) sono titolari di quasi un’impresa italiana su cinque, con un picco a Milano (quasi uno su quattro, il 24,2%).
Questi dati emergono da un’elaborazione della Camera di Commercio di Milano sui dati del registro delle imprese al primo trimestre 2009. «L’attività della Camera di Commercio per quel che riguarda il supporto alle piccole e medie imprese del territorio – dichiara Renato Borghi, presidente di Formaper, azienda speciale della Camera di commercio di Milano -, si concretizza anche nella realizzazione di progetti formativi al fine di accompagnare e supportare le risorse umane e le imprese, fornendo risposte concrete e puntuali».
Info: tel. 02.85155385 – fax 02.8515.5331 – segreteria.corsi@formaper.it Voglia di formazione: a settembre ripartono i nuovi corsi. E il business cresce: in Lombardia le imprese che offrono corsi sono cresciute del 21,6% in tre anni e del 5,8% nell’ultimo anno, passano da circa milleduecentocinquanta a oltre millecinquecento. Protagonista la formazione professionale, con più di millecento attività dedicate, ma anche i corsi di lingua (oltre duecento).In Italia le più impegnate sono Roma e Milano, rispettivamente con 1072 e 818 imprese. In Lombardia, dopo Milano, Brescia, Bergamo e Varese con 144, 112 e 109 attività. Sprint di Como, Cremona e Varese (in tre anni +53,8%, +38,7% e +38%). Un settore in cui le donne titolari in Italia superano di poco gli uomini (51%) e gli stranieri (19,3%) sono titolari di quasi un’impresa italiana su cinque, con un picco a Milano (quasi uno su quattro, il 24,2%).Questi dati emergono da un’elaborazione della Camera di Commercio di Milano sui dati del registro delle imprese al primo trimestre 2009. «L’attività della Camera di Commercio per quel che riguarda il supporto alle piccole e medie imprese del territorio – dichiara Renato Borghi, presidente di Formaper, azienda speciale della Camera di commercio di Milano -, si concretizza anche nella realizzazione di progetti formativi al fine di accompagnare e supportare le risorse umane e le imprese, fornendo risposte concrete e puntuali».Info: tel. 02.85155385 – fax 02.8515.5331 – segreteria.corsi@formaper.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi