Sirio 01-03 marzo 2024
Share

Scuola

Fe y Alegria Milano, un ponte educativo per la trasformazione sociale

Sabato 15 luglio consegnati i diplomi superiori a 76 giovani e adulti latinoamericani, che potranno così proseguire i loro studi in Italia grazie al Movimento legato alla Compagnia di Gesù

18 Luglio 2023
Alcuni dei neodiplomati

Sabato 15 luglio, a Milano, 76 giovani e adulti latinoamericani di Milano si sono diplomati presso l’Istituto Irfeyal di Fe y Alegria Milano, ottenendo un diploma di scuola superiore che consentirà loro di proseguire gli studi e avere una carriera in Italia.

Fe y Alegría è un Movimento Globale di Educazione Popolare e Promozione Sociale della Compagnia di Gesù, presente in 22 Paesi. In Italia, attraverso la rete Fe y Alegria Italia, composta dalle cooperative sociali Fe y Alegria Roma, Fe y Alegria Milano e Fe y Alegria Genova, offre l’Istituto Irfeyal e altri corsi di formazione. Fe y Alegria Italia fa parte della Fondazione Gesuiti Educazione (rete delle scuole le scuole della Compagnia di Gesù in Italia, Malta e Albania), Federación Internacional Fe y Alegria e Jesuit Social Network.

Da oltre 22 anni, Fe y Alegria Milano, in collaborazione con Irfeyal Ecuador e Istituto Leone XIII, offre un programma di studio semi presenziale con lezioni di sabato pomeriggio e domenica. «Il 70% degli studenti laureati sono donne – spiega Kessia Chamba Castillo, direttore di Fe y Alegria Milano -. L’età degli studenti va dai 18 ai 58 anni, con un’età media di 26 anni. Provengono da Perù, Ecuador, El Salvador, Colombia e Bolivia. Sebbene il loro percorso non sia semplice, sono molto resilienti e determinati. Fe y Alegria Milano, Genova e Roma sono un ponte affinché le persone latinoamericane possano continuare la loro formazione umana e accademica in Italia».

All’ evento hanno partecipato il Console generale dell’Ecuador a Milano, l’ambasciatore Juan Carlos Castrillón, il Console generale del Perù a Milano, la ministra Ana Teresa Lecaros Terry, il Console de El Salvador a Milano, il dottor Julio Martínez e il Responsabile della Pastorale della Fondazione Gesuiti Educazione, padre Alessandro Viano SJ.

Il miglior studente, Matteo Andrade Quizhpe, 18enne equadoregno, la cui mamma è ex alunna, ha raccontato: «Sono arrivato 9 mesi fa in Italia. Grazie all’Istituto Irfeyal Fe y Alegria posso perseguire il mio sogno di studiare Ingegneria informatica in Italia e crescere dal punto di vista umano e professionale in Italia».

Durante la cerimonia è stato firmato un accordo di collaborazione con gli organizzatori dell’evento culturale «Mi Lindo Ecuador», per sostenere una studentessa in situazione di vulnerabilità attraverso una borsa di studio per l’anno scolastico 2023/2024.