Link: https://www.chiesadimilano.it/news/milano-lombardia/contesto-a-magenta-si-parte-dagli-oratori-493419.html
Share

Inclusione

“ConTEsto”: a Magenta si parte dagli oratori

Il 16 febbraio la prima iniziativa formativa e informativa. A seguire saranno coinvolti i commercianti e i professionisti per la sicurezza/tutela dei cittadini

7 Febbraio 2022
Foto di Gerd Altmann

A Magenta si avvia un importante percorso formativo e informativo. Mercoledì 16 febbraio partirà, infatti, il primo appuntamento in calendario di incontri di in-formazione avviato da “ConTEsto”, progetto di inclusione verso una cittadinanza attiva.

Il progetto, che ha tra gli obbiettivi, quello di costruire una rete-per-l’inclusione, è promosso dalla Comunità pastorale di Magenta e dalla Consulta diocesana insieme alla Fondazione Dopo di Noi e a molte associazioni, enti e cooperative sociali attive sul territorio magentino.

Per costruire questa “rete-per-inclusione” il progetto ha individuato gli ambiti (i “contesti”) su cui lavorare, acquisire informazioni e consapevolezze e decidere come attivarsi insieme.

Oratori luoghi privilegiati

«Il primo contesto che inizierà questo percorso sarà quello legato all’ambito parrocchie e oratori del Decanato: educatori, catechisti e operatori laici e religiosi avranno l’occasione per trovarsi e condividere difficoltà, fatiche, proposte e in-formarsi, insieme, per costruire contesti di inclusività – spiega Gianluca, del gruppo di coordinamento del progetto -. L’oratorio domenicale, il Grest, la catechesi per iniziazione cristiana sono luoghi privilegiati per vivere l’attenzione e l’accoglienza verso chi è fragile. Come? “ConTEsto” ci supporterà passo dopo passo».

«Sono proprio contento che questo progetto di formazione parta dai nostri oratori – afferma don Emiliano Redaelli, responsabile dell’area giovani della Comunità pastorale di Magenta -. Per essere comunità davvero accoglienti e inclusive non basta, infatti, la buona volontà, ma è necessario formarsi e conoscere per poter comprendere e agire in modo corretto con chi spesso, in modo troppo sbrigativo, consideriamo diverso da noi perché ha un altro modo di relazionarsi e di affrontare la realtà».

Il logo del progetto

Gli incontri per catechisti ed educatori parrocchiali saranno guidati dalla dottoressa Manuela Salvadori (psicopedagogista, esperta nei processi formativi e counsellor professionale), dalla dottoressa Paola Pagani (pedagogista esperta in analisi applicata del comportamento) e dal dottor Marco Zanisi (pedagogista clinico).

«I prossimi due ambiti di lavoro che partiranno a breve saranno legati al territorio e vedranno coinvolti la rete dei commercianti e chi si occupa della sicurezza/tutela dei cittadini come la Polizia municipale e gli altri corpi di sicurezza pubblica. Per costruire un territorio realmente inclusivo e attento c’è bisogno di tutti», conclude Gianluca.

Gli incontri

Gli incontri di questo primo ciclo si terranno all'oratorio Sacra Famiglia (salone don Angelo) in via Cadorna 12, mercoledì 16, 23 febbraio e 2 marzo, dalle 20.30 alle 22.