Rai e Mediaset: inizia la "nuova" stagione

di Homo VIDENS
Redazione

Si scaldano i motori, pardon… i riflettori della “nuova” stagione televisiva, che si aprirà ufficialmente da metà settembre, ma il cui traino promozionale è già cominciato. Stando ai segnali del momento, la Rai punta molto sulla proposta di un X Factor con alcuni elementi di novità, a partire dalla giuria: quest’anno a giudicare gli aspiranti cantanti, oltre all’inossidabile Mara Maionchi, saranno tre new entry: Elio (quello delle “Storie tese”), Enrico Ruggeri e Anna Tatangelo. Alla conduzione sarà ancora il confermatissimo Francesco Facchinetti, il quale ha trovato il modo di far parlare di sé per la sua love story con Alessia Marcuzzi, balzata agli onori delle cronachette proprio (guarda caso…) in questi giorni.
Sempre in casa Rai, una serie di trailer ad alto contenuto di suspense accompagna l’annuncio dei nuovi episodi di alcune produzioni che hanno trovato terreno fertile e buona risposta di pubblico: N.C.I.S., Senza traccia, Criminal minds, Castle e tutte le altre serie di genere poliziesco in onda negli ultimi anni. Giusto per preparare il palato degli spettatori al ritorno dei loro beniamini in veste di investigatori, nelle ultime settimane stanno andando nuovamente in onda gli episodi della scorsa stagione: così… si recupera il filo.
Mediaset sembra invece puntare sulla fiction, almeno in prima battuta. Gabriel Garko e Manuela Arcuri, già protagonisti di sceneggiati di nuova generazione dedicati a fenomeni sociali o di costume, saranno impegnati nella nuova produzione Il peccato e la vergogna, che fin dal titolo si presenta come uno pseudo-clone di L’onore e il rispetto, la serie trasmessa con successo su Canale 5 nella stagione scorsa. Anche in questo caso, proposta che vince (in termini di ascolti) non soltanto non si cambia, ma anzi si replica con mutate sembianze. Più avanti seguiranno i reality show che in questi ultimi anni hanno portato a Mediaset grandi fette di pubblico, a partire dall’immarcescibile Grande Fratello.
Una parte significativa dell’eterna sfida a colpi di audience tra Rai e Mediaset si consumerà la domenica pomeriggio. Dal 5 settembre torna Simona Ventura alla guida di Quelli che… il calcio su RaiDue, ma saranno le reti ammiraglie a fronteggiarsi nello scontro diretto con programmi per famiglie: il pomeriggio festivo di RaiUno sarà occupato da L’Arena di Massimo Giletti, che verso le 16 darà la linea alla nuova Domenica In affidata al rassicurante sorriso di Lorella Cuccarini, non più giovane, ma sempre tra “le più amate dagli italiani”. Canale 5 gioca sul sicuro e conferma per la seconda stagione consecutiva Domenica Cinque, affidata alle cure della disinvolta Barbara d’Urso che – a prezzo di qualche volgarità e scivolone di troppo – lo scorso anno è riuscita a ottenere percentuali di ascolto degne di nota (da parte, si intende, degli inserzionisti).
Da segnalare, oltre alla scontata conferma dei programmi affidati a Maria De Filippi (Amici, Uomini e donne, C’è posta per te), anche l’approdo sulla rete Mediaset più seguita di Piero Chiambretti, con il suo Chiambretti Night in seconda serata. Se durerà, farà senz’altro parlare di sé.
Per quanto riguarda la ripresa delle trasmissioni la cui presenza in palinsesto è ormai consolidata, non sono previste – al momento – particolari novità. Già annunciati i consueti talk-show di prima e seconda serata, come pure i numerosi spazi dedicati al Calcio, lo sport nazionalpopolare che da domenica è tornato a pieno titolo a “intasare” la programmazione, soprattutto nel week-end. Si scaldano i motori, pardon… i riflettori della “nuova” stagione televisiva, che si aprirà ufficialmente da metà settembre, ma il cui traino promozionale è già cominciato. Stando ai segnali del momento, la Rai punta molto sulla proposta di un X Factor con alcuni elementi di novità, a partire dalla giuria: quest’anno a giudicare gli aspiranti cantanti, oltre all’inossidabile Mara Maionchi, saranno tre new entry: Elio (quello delle “Storie tese”), Enrico Ruggeri e Anna Tatangelo. Alla conduzione sarà ancora il confermatissimo Francesco Facchinetti, il quale ha trovato il modo di far parlare di sé per la sua love story con Alessia Marcuzzi, balzata agli onori delle cronachette proprio (guarda caso…) in questi giorni.Sempre in casa Rai, una serie di trailer ad alto contenuto di suspense accompagna l’annuncio dei nuovi episodi di alcune produzioni che hanno trovato terreno fertile e buona risposta di pubblico: N.C.I.S., Senza traccia, Criminal minds, Castle e tutte le altre serie di genere poliziesco in onda negli ultimi anni. Giusto per preparare il palato degli spettatori al ritorno dei loro beniamini in veste di investigatori, nelle ultime settimane stanno andando nuovamente in onda gli episodi della scorsa stagione: così… si recupera il filo.Mediaset sembra invece puntare sulla fiction, almeno in prima battuta. Gabriel Garko e Manuela Arcuri, già protagonisti di sceneggiati di nuova generazione dedicati a fenomeni sociali o di costume, saranno impegnati nella nuova produzione Il peccato e la vergogna, che fin dal titolo si presenta come uno pseudo-clone di L’onore e il rispetto, la serie trasmessa con successo su Canale 5 nella stagione scorsa. Anche in questo caso, proposta che vince (in termini di ascolti) non soltanto non si cambia, ma anzi si replica con mutate sembianze. Più avanti seguiranno i reality show che in questi ultimi anni hanno portato a Mediaset grandi fette di pubblico, a partire dall’immarcescibile Grande Fratello.Una parte significativa dell’eterna sfida a colpi di audience tra Rai e Mediaset si consumerà la domenica pomeriggio. Dal 5 settembre torna Simona Ventura alla guida di Quelli che… il calcio su RaiDue, ma saranno le reti ammiraglie a fronteggiarsi nello scontro diretto con programmi per famiglie: il pomeriggio festivo di RaiUno sarà occupato da L’Arena di Massimo Giletti, che verso le 16 darà la linea alla nuova Domenica In affidata al rassicurante sorriso di Lorella Cuccarini, non più giovane, ma sempre tra “le più amate dagli italiani”. Canale 5 gioca sul sicuro e conferma per la seconda stagione consecutiva Domenica Cinque, affidata alle cure della disinvolta Barbara d’Urso che – a prezzo di qualche volgarità e scivolone di troppo – lo scorso anno è riuscita a ottenere percentuali di ascolto degne di nota (da parte, si intende, degli inserzionisti).Da segnalare, oltre alla scontata conferma dei programmi affidati a Maria De Filippi (Amici, Uomini e donne, C’è posta per te), anche l’approdo sulla rete Mediaset più seguita di Piero Chiambretti, con il suo Chiambretti Night in seconda serata. Se durerà, farà senz’altro parlare di sé.Per quanto riguarda la ripresa delle trasmissioni la cui presenza in palinsesto è ormai consolidata, non sono previste – al momento – particolari novità. Già annunciati i consueti talk-show di prima e seconda serata, come pure i numerosi spazi dedicati al Calcio, lo sport nazionalpopolare che da domenica è tornato a pieno titolo a “intasare” la programmazione, soprattutto nel week-end.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi