Due appuntamenti importanti: martedì in Seminario giornata di studio per i formatori, mercoledì in Curia i religiosi affidatari di parrocchie incontrano il Consiglio episcopale

di monsignor Paolo Martinelli
Vescovo ausiliare e vicario episcopale per la vita consacrata maschile, istituti secolari e nuove forme di vita consacrata

Religiosi-e-religiose

Abbiamo ancora negli occhi la visita di papa Francesco alla Chiesa di Milano e alle terre ambrosiane avvenuta il 25 marzo scorso. Ci siamo trovati a fare una profonda esperienza di popolo. Essere popolo di Dio, dove camminano insieme fedeli di diversi stati di vita, presbiteri, consacrati e laici. È tanto importante che ogni vocazioni collabori con le altre e che i carismi diversi siano sempre più inseriti nella pastorale diocesana, secondo quella pluriformità nell’unità raccomandata dal cardinale Scola, tanto necessaria per rispondere alle sfide del nostro tempo.

Le diverse forme di vita consacrata sono parte costitutiva della dimensione carismatica della Chiesa. Recentemente papa Francesco, nella sua visita alla diocesi di Genova, ha richiamato all’importanza per la vita consacrata di essere parte viva della Chiesa: «Voi consacrate e consacrati siete un regalo per la Chiesa – ha detto -, perché ogni carisma, ognuno dei carismi è un regalo per la Chiesa, per la Chiesa universale». Ma occorre «vivere intensamente il carisma» e ciò vuol dire «incarnarlo in un posto concreto». Per questo anche per la vita consacrata vale il fatto che «la concretezza della Chiesa la dà la diocesanità… Questo aiuta il carisma a farsi più reale, più visibile, più vicino». Nei prossimi giorni nella nostra diocesi sono previsti due appuntamenti importanti che esprimono bene questa indicazione.

Giovedì 13 giugno, al Seminario arcivescovile di Venegono, avrà luogo una giornata di studio per i formatori dei diversi istituti di vita consacrata presenti nella nostra diocesi, insieme ai formatori dei seminaristi della Chiesa milanese. Il desiderio di un confronto tra formatori è sorto dall’incontro tra seminaristi e consacrati in formazione iniziale avvenuto nel Seminario di Venegono lo scorso 25 novembre sul tema della generatività della vocazione di speciale consacrazione. La relazione di quell’incontro era stata tenuta dall’Arcivescovo Angelo Scola, il quale aveva sottolineato come la vocazione alla vita consacrata e quella al presbiterato siano una chiamata a essere padri e madri nella fede. I formatori del Seminario e della vita consacrata condivideranno le proprie esperienze allo scopo di migliorare la proposta formativa perché sia all’altezza delle sfide del nostro tempo.

Un’altra occasione per approfondire l’ecclesialità della vita consacrata è rappresentata dall’incontro previsto per mercoledì 14 giugno, in Curia arcivescovile, tra il Consiglio episcopale milanese e i religiosi affidatari di parrocchia, presenti sul territorio diocesano. Si tratta di un momento significativo in quanto si intende mettere a fuoco come un carisma condiviso possa contribuire alla vita diocesana assumendo una struttura tipica della pastorale ordinaria. La presenza di religiosi affidatari di parrocchia, infatti, non è da intendere nel senso di una mera supplenza, necessaria per la scarsità del clero diocesano; si tratta piuttosto di un contributo specifico. I presbiteri religiosi sono pienamente membri del presbiterio diocesano e sono chiamati a dare il proprio contributo alla vita della Chiesa particolare in forza del proprio carisma, il cui respiro è universale.

Del resto la storia dei religiosi affidatari di parrocchia è piuttosto variegata in diocesi: a tutt’oggi circa 50 parrocchie della diocesi sono affidate ai religiosi, circa 30 nella città di Milano, molte delle quali in zone di periferia. Si tratta, dunque, di una testimonianza preziosa che va sostenuta e promossa per una Chiesa aperta all’azione dello Spirito santo, il Quale non fa mai mancare al popolo di Dio i doni di cui ha bisogno.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi