Nuovi contributi nella sezione liturgica: introdotti gli schemi dei canti e le letture domenicali in diverse lingue straniere per favorire la partecipazione alle celebrazioni dei fedeli che provengono da altre nazioni. Ogni giorno 1800 visite

di Luca Fossati

APP Cei Cropped

La sezione liturgica del portale diocesano, altrimenti conosciuta come l’Almanacco liturgico, nel corso degli anni è cresciuta integrando nuovi contributi, rinnovando la veste grafica e, recentemente, introducendo nuove risorse, grazie alla collaborazione di tanti.

Il primo strumento che è stato reso disponibile è quello relativo alle letture feriali e festive in rito Ambrosiano e in rito Romano, quest’ultimo con le particolarità proprie delle comunità di rito Romano presenti nella Diocesi. Qualche tempo dopo è stato aggiunto il video commento al Vangelo del giorno, servizio realizzato in collaborazione con l’Apostolato biblico e che coinvolge settimana dopo settimana diversi laici e Consacrati a cui viene affidato questo compito. A questi si aggiungono i testi per animare la preghiera dei fedeli, la vita del santo del giorno, una preghiera e un pensiero quotidiano. Ognuna di queste sezioni è stata resa facilmente navigabile attraverso un pratico calendarietto posto a lato con cui consultare i contenuti dei giorni precedenti o successivi.

Per poter preparare adeguatamente la celebrazione domenicale sono proposti due spunti: uno esegetico da parte del biblista monsignor Gianantonio Borgonovo e una riflessione curata da don Angelo Casati. Come attenzione verso i più piccoli sono predisposti, a cura di Virna Maria Paghini, i disegni da colorare raffiguranti l’episodio evangelico domenicale, accompagnati da una breve didascalia.

Per chi invece si sta preparando al matrimonio è stato costruito uno strumento interamente online che permette in pochi click di comporre il testo del libretto per la celebrazione con l’inserimento delle letture, la scelta degli schemi celebrativi e l’inserimento dei nomi degli sposi.

Da giugno 2017 sono stati aggiunti i testi della liturgia delle ore in rito Ambrosiano, accessibili anche attraverso una specifica App realizzata in collaborazione con la Cei (vedi box).

Due invece le novità introdotte di recente. La prima riguarda l’animazione musicale delle celebrazioni. I contenuti, già da tempo presenti sulla pagina dell’ufficio liturgico, sono stati ora rivisti graficamente e resi facilmente fruibili. Nella sezione dedicata a coloro che animano con il canto e la musica le Sante Messe si trovano gli schemi dei canti per le celebrazioni domenicali (sono i medesimi proposti sul foglietto della Santa Messa edito da Àncora) con relativi testi e spartiti.

La seconda nasce a seguito del recente Sinodo minore Chiesa dalle genti ed è stata resa possibile grazie alla preziosa collaborazione con l’associazione «Studium Generale Ambrosianum». Per favorire la partecipazione alle celebrazioni domenicali dei fedeli che provengono da altre nazioni e culture vengono pubblicate le letture domenicali in rito Ambrosiano in inglese, francese, tedesco, spagnolo, portoghese e latino. I testi sono liberamente scaricabili e forniti sia in versione monolingue sia in versione bilingue con testo italiano a fronte. Le versioni utilizzate sono quelle autorizzate dalle rispettive Conferenze episcopali per l’uso liturgico.

Diamo infine qualche numero: 13 mila gli utenti che accedono alla sezione liturgica del portale ogni settimana e 1.800 quelli che quotidianamente consultano le letture in rito Ambrosiano. Complessivamente un terzo delle visite fatte sull’intero portale diocesano sono dirette alla sezione liturgica, segno dell’interesse e dell’utilità di questo servizio per la vita delle comunità cristiane.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi