All’interno del nuovo palinsesto dell’emittente diocesana anche un percorso guidato a brani più o meno noti sul tema della Natività, ogni domenica alle 19 (dopo la diretta della Messa in Duomo) e in replica il sabato successivo alle 21

concerto-natale-1

È entrato a regime il nuovo palinsesto dell’emittente diocesana Radio Marconi. Ogni giovedì alle 19.20 e il giorno successivo alle 12.40, è possibile ascoltare le riflessioni dell’Arcivescovo nella “Telefonata”: nell’ultimo appuntamento si è affrontato il tema della paura, del suo possibile utilizzo strumentale e dei modi per affrontarla e superarla insieme. Tutte le mattine, dalle 11 alle 12, sta diventando sempre più partecipato lo spazio interattivo, di approfondimento e di condivisione, rappresentato dal talk “Marconi radio aperta”, che non si è sottratto dall’affrontare i temi in primo piano nel dibattito pubblico, portando poi l’attenzione su realtà e iniziative diocesane.

Completato pure il panel di “Parole per capirsi”, rubrica pomeridiana in onda alle 16.10, che offre un vero e proprio corso di educazione finanziaria, insieme a un dizionario di base per capire l’Islam o affrontare in chiave glocal le sfide del presente.

Grande attenzione è riservata a un punto di forza come la musica classica, protagonista assoluta dalle 19 alle 7 del giorno successivo sulla radio principale (Fm 94.8) e h24 su Radio Marconi 2 (Fm 95.0). Le domeniche d’Avvento, dopo la diretta della Messa in Duomo presieduta dall’Arcivescovo, viene proposto uno speciale percorso guidato a brani, produzioni e interpretazioni di compositori più o meno noti sul tema del Natale, nello spazio “Note di Natale”, in onda alle 19 e in replica il sabato successivo alle 21.

Allo studio una giornata speciale per ricordare il quarantesimo anniversario della radio.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi