La precisazione dopo alcune dichiarazioni del direttore sanitario dell’ATS di Milano riportate da «La Repubblica». Fin dall'inizio della pandemia tutti gli eventi diocesani rispettano disposizioni e protocolli

foto-campo-980x551

Con riferimento all’intervista pubblicata oggi dal quotidiano La Repubblica a pag. 2, dal titolo «L’epidemiologo: “Troppi casi, non riusciamo a tracciarli tutti”», la Diocesi di Milano precisa che – contrariamente a quanto affermato nell’intervista dal direttore sanitario dell’ATS di Milano, dottor Vittorio Demicheli – non è in programma alcuna manifestazione sportiva degli oratori con diecimila ragazzi, né per il prossimo week-end né per quelli successivi, a Milano o in altri luoghi della Diocesi.

La Diocesi coglie l’occasione per sottolineare che, fin dall’inizio della pandemia e dell’emergenza sanitaria, tutte le celebrazioni e le manifestazioni da lei promosse si svolgono nel pieno rispetto dei protocolli governativi e delle indicazioni delle autorità nazionali, regionali e locali.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi