Nel contesto della Visita pastorale al Decanato le celebrazioni a Incirano, Calderara e Dugnano, accompagnate da alcuni incontri significativi. Il responsabile don Luca Andreini: «Gli mostreremo i segni di bene e di fede che ci sono tra noi e l’umiltà con cui riconosciamo la necessità di conversione e di carità sempre più grande». Domenica pomeriggio tappa anche a Limbiate

Don Luca Andreini
Don Luca Andreini

Sabato 12 gennaio a Incirano, domenica 13 a Calderara e a Dugnano: sono queste le tappe della Visita pastorale dell’Arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, nella Comunità pastorale San Paolo VI di Paderno Dugnano.

«Accogliamo con gioia e affetto il Vescovo – dice il responsabile don Luca Andreini – che viene anzitutto per adorare e lodare Dio insieme a noi e per sostenere il nostro cammino cristiano nell’ascolto della parola di Dio e nella semplicità della nostra testimonianza. È un appuntamento preparato nella preghiera da diverse settimane e sono certo che l’Arcivescovo ci consolerà e ci incoraggerà con la sua presenza e con la sua parola. Anche noi vorremmo consolarlo, offrendogli non le consuete e facili lamentele, ma mostrandogli i segni di bene e di fede che ci sono tra noi e l’umiltà con cui riconosciamo la necessità di conversione e di carità sempre più grande».

Com’è noto, queste tappe fanno parte della Visita pastorale che l’Arcivescovo sta conducendo in questo anno pastorale. La Comunità pastorale San Paolo VI, una delle tre presenti in Paderno Dugnano, fa parte del Decanato di Paderno Dugnano con Limbiate e Varedo, interessato dalla visita di monsignor Delpini in questo mese di gennaio.

La celebrazione principale per ogni parrocchia è la Santa Messa: sabato 12 alle 18 nella chiesa parrocchiale di Incirano, domenica 13 alle 9 nella chiesa parrocchiale di Calderara e alle 11 presso il santuario dell’Annunciazione di via Piaggio a Dugnano. Il vescovo ha scelto, come in tutti gli altri casi, di iniziare la visita dal cimitero (sabato 12 alle 17) e di incontrare il Consiglio pastorale della Comunità (domenica dopo la S. Messa in Santuario). In ogni celebrazione l’Arcivescovo saluterà i nonni – a cui consegna la “regola di vita” – e le famiglie dei ragazzi che frequentano il cammino di catechesi della iniziazione cristiana. A Paderno avrà altri incontri semplici, ma significativi: il saluto alle famiglie della Scuola dell’infanzia parrocchiale a Incirano; la visita alla casa di riposo “Ricovero Ferdinando Uboldi”; la visita privata ad alcuni malati della comunità; la preghiera del Rosario davanti alla Madonna di Fatima sabato sera; la visita alle monache del monastero del Terz’Ordine regolare in piazza S. Francesco a Incirano nel pomeriggio di sabato.

A Limbiate

Domenica pomeriggio, terminata la tappa nella Cp di Paderno, l’Arcivescovo si sposterà alla parrocchia di San Giorgio in Limbiate. Alle 17 arriverà al cimitero maggiore per una visita privata, accolto dai parroci e da un piccolo gruppo di animatori delle esequie. Terminata la preghiera, corteo in auto verso la chiesa parrocchiale di San Giorgio. Alle 17.45, all’arrivo in parrocchia, saluto alle famiglie dei ragazzi dell’iniziazione cristiana. Alle 18 Santa Messa; al termine consegna ai nonni della regola di vita e saluto ai chierichetti. Alle 19.15 l’incontro in oratorio con il Consiglio pastorale parrocchiale e il Consiglio per gli Affari economici. Alle 20.30 cena in oratorio con i volontari della parrocchia. Alle 21.15 l’incontro con le coppie che hanno terminato il corso in preparazione al matrimonio cristiano (settembre – dicembre 18) e con le coppie sposate nel 2018.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi