Allestita all’Ospedale di Lecco la mostra che presenta 24 profili di donne e giovani che hanno preso sul serio la loro speciale vocazione di sacerdoti, religiosi, laici, sposati... La via della santità passa per mille sentieri e da storie di quotidiana ferialità

di Marta VALAGUSSA

Bologna_Festival_Francescano Cropped

Nuova tappa nella città di Lecco per la mostra che da mesi sta attraversando la diocesi di Milano. Grazie allo sforzo di tanti soci di Azione Cattolica ambrosiana, che desiderano far conoscere una santità dal volto giovane, comune e quotidiano, ecco che la mostra dal titolo “Santi della porta accanto. Giovani testimoni della fede” prosegue il suo tour nei luoghi più laici della città lariana.

Dopo aver sostato due settimane presso la Torre Viscontea, in piazza XX Settembre, la mostra giunge in un luogo speciale, l’Ospedale Manzoni, dove tanti momenti di santità vengono vissuti da chi crede, ma anche da chi è lontano dalla fede. Una bella occasione per chi è di passaggio, per chi lavora nelle corsie dell’ospedale, per chi ha qualche parente o amico ricoverato nella struttura: una mostra semplice, composta da sedici pannelli, in cui vengono raffigurati i volti di 24 giovani che hanno donato la loro vita al Signore, vivendo il comandamento dell’amore senza compromessi, nella quotidiana vita laicale: alcuni già beati, altri Servi di Dio, altri ancora giovani comuni, ma decisamente esemplari per il loro stile di vita e le loro scelte. Spesso la morte prematura dei santi giovani è stata causata da malattie vissute con profonda fede e affidamento: ecco perché è stato scelto l’ospedale come luogo di esposizione.

Da sabato 26 gennaio a sabato 9 febbraio la mostra sarà esposta presso la hall dell’Ospedale. Sabato 26 gennaio il vicario di zona, monsignor Maurizio Rolla, presiede la Santa Messa presso la cappella dell’ospedale e assiste all’inaugurazione della mostra insieme al Decano di Lecco, padre Luigi Boccardi. Martedì 5 febbraio, alle 21, presso l’Aula Bianca, al piano 0 dell’Ospedale, è prevista una serata di testimonianze e riflessioni sul tema della santità vissuta dai giovani: la fede alla prova della malattia. Intervengono Alberto Zaniboni, amico e biografo di Maria Cristina Cella Mocellin, e don Vincent Nagle, cappellano Fondazione Maddalena Grassi. Introduce e modera Gerolamo Fazzini, curatore della mostra. Ultima tappa nel Comune di Lecco, da sabato 9 a venerdì 15 febbraio al Liceo Leopardi (via Mazzucconi 67).

Info e dettagli: www.azionecattolicamilano.it.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi