Sirio 01-03 marzo 2024
Share

Vaticano

Giornata mondiale di nonni e anziani, concessa l’indulgenza plenaria

Ne beneficeranno quanti, motivati da «spirito di penitenza e carità», parteciperanno il 23 luglio alla Messa del Papa in San Pietro, oppure alle diverse funzioni in programma in tutto il mondo

di Maria Michela NICOLAISAgensir

6 Luglio 2023
Foto Sir / Calvarese

La Penitenzieria apostolica, attraverso un apposito decreto, ha concesso l’indulgenza plenaria «ai nonni, agli anziani e a tutti i fedeli che, motivati dal vero spirito di penitenza e carità» parteciperanno il 23 luglio, in occasione della terza Giornata mondiale dei nonni e degli anziani (leggi qui il messaggio del Santo Padre), alla Messa del Papa nella Basilica di San Pietro, oppure alle diverse funzioni che si svolgeranno in tutto il mondo.

L’indulgenza plenaria potrà essere applicata anche come suffragio alle anime del Purgatorio ed è concessa, in quello stesso giorno, anche «ai fedeli che dedicheranno del tempo adeguato a visitare in presenza o virtualmente, attraverso i mezzi di comunicazione, i fratelli anziani bisognosi o in difficoltà, come i malati, gli abbandonati, i disabili».

Potranno ugualmente conseguire l’Indulgenza plenaria, «premesso il distaccamento da qualsiasi peccato e l’intenzione di adempiere appena possibile le tre consuete condizioni», gli anziani malati e «tutti coloro che, impossibilitati a uscire dalla propria casa per grave motivo, si uniranno spiritualmente alle funzioni sacre della Giornata mondiale, offrendo a Dio Misericordioso le loro preghiere, i dolori e le sofferenze della propria vita, soprattutto mentre le parole del Sommo Pontefice e le varie celebrazioni verranno trasmesse attraverso i mezzi di comunicazione».

Ai sacerdoti la Penitenzieria chiede infine ai sacerdoti, «muniti delle opportune facoltà per ascoltare le confessioni, di rendersi disponibili, con spirito pronto e generoso, alla celebrazione del Sacramento della Penitenza».

 

Leggi anche

Mesero
Mesero. I nonni della Diocesi sono aper vivere insieme un pellegrinaggio pttesi omeridiano sulle orme di Santa Gianna Beretta Molla

L’Arcivescovo ai nonni: «Nel sorriso la vostra originalità»

Un dialogo al culmine del pellegrinaggio sui luoghi di Santa Gianna Beretta Molla. «Il mondo va troppo di fretta, voi mostrate che si può vivere senza ansia e ossessioni»

di Annamaria Braccini