L'Arcivescovo e il Presidente della Cei all’appuntamento promosso dal Centro Studi di Spiritualità sul tema «Il lavoro: dimensione umana e dimensione spirituale». Interviene anche Savino Pezzotta

Fernand Léger
Fernand Léger, Les Constructeurs, 1950, Musée National Fernand LÉGER, Biot, France.

«Il lavoro: dimensione umana e dimensione spirituale» è il tema della Giornata di studio promosso dal Centro Studi di Spiritualità della Facoltà teologica dell’Italia settentrionale, in calendario giovedì 11 gennaio presso la Sala convegni della Facoltà (piazza Paolo VI 6, Milano).

Il programma prevede dopo l’introduzione (9.15-9.30) la relazione dell’onorevole Savino Pezzotta, già deputato e segretario nazionale della Cisl, su «Il lavoro, luogo privilegiato della testimonianza dei cristiani». Dopo l’intervallo, alle 10.45, su «Il lavoro, una missione che Dio ha affidato all’uomo», prenderà la parola il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza Episcopale Italiana. Interverrà anche l’Arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini. Alle 11.30 seguirà il dibattito, tra le 12.30 e le 13 le conclusioni.

Dopo la caduta delle ideologie del Novecento, anche la riflessione filosofica sul senso, lo scopo e la dignità del lavoro umano sembra essersi estenuata. E ciò conferma quanto la cultura contemporanea sia interessata più al successo della tecnica e all’aumento dei beni materiali che al valore e al senso della dimensione umana del lavoro. Questo diffuso modo di pensare non solo non è in linea con quell’umanesimo che il cristianesimo ha a lungo perseguito, ma ha anche finito per imprigionare l’uomo dentro un rigido meccanismo produttivo, che gli ha fatto smarrire il senso spirituale dell’esistenza.

Mettendo a tema la qualità umana e spirituale del lavoro, la Giornata di studio intende riscoprire la dignità dell’opera delle mani e dell’intelligenza dei lavoratori, perché essa non si lasci risucchiare in un perverso meccanismo atto a produrre profitti. Restituire al lavoro umano il valore, la bellezza e la dignità che gli competono, non può non essere una priorità anche per la Chiesa, la quale in questo modo intende ricreare uno spazio per coloro che vogliono seguire Cristo nei luoghi e nelle circostanze ordinarie della vita.

La Giornata è aperta a tutti ed è valida come aggiornamento permanente di docenti della scuola di ogni ordine e grado.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi