Share

Missione

Il Csi Milano porta lo sport in Amazzonia

Prosegue il progetto di volontariato internazionale nel Vicariato di Pucallpa, in Perù. Massimo Achini racconta di giornate sportive nei villaggi, di partite di calcio in carcere e di iniziative formative

11 Gennaio 2024
Massimo Achini con alcuni giovanissimi peruviani

Prosegue in un clima di grande entusiasmo la missione in Perù di «Csi per il mondo», il progetto di volontariato sportivo internazionale arrivato in queste settimane alle porte dell’Amazzonia, nel Vicariato di Pucallpa, su indicazione diretta dell’arcivescovo Delpini.

È lo stesso presidente del Comitato milanese, Massimo Achini, a raccontare: «Abbiamo organizzato una giornata di sport per bambini e ragazzi al Caserio di Bellavista, villaggio nella foresta raggiungibile solo dopo ore di navigazione. È stata una giornata indimenticabile, a cui hanno partecipato circa 100 bambini provenienti anche dai villaggi vicini».

Le giornate di sport occupano le mattinate di vacationes divertita (in pratica, l’oratorio estivo italiano): «Le stiamo facendo nelle parrocchie di don Luca e don Tommaso (i preti ambrosiani fidei donum, ndr). C’è stata una partita di calcio nel carcere minorile di Pucallpa, seguita dall’incontro con i ragazzi detenuti. Le giornate di sport termineranno nei quartieri “difficili” della città».

Prosegue anche il corso di formazione: «Sta andando molto bene, vi partecipano 25 giovani della Diocesi di Pucallpa. Il Vescovo ha anche invitato tutti i corsisti a una serata con la pizza per la consegna dei diplomi. Stiamo lavorando insieme al Vicariato per la nascita ufficiale di “Csi per il mondo” in Perù. Stiamo inoltre sognando una giornata di sport, musica, moda e arte che possa coinvolgere tanti villaggi Caserio della foresta».

Achini conclude esprimendo gratitudine a don Luca, don Tommaso e a Marta e Kumar (famiglia italiana in missione in Perù) per l’accoglienza offerta e la fraternità manifestata: «Siamo a più di 10 mila chilometri da Milano, ma ci sentiamo a casa. Ancora una volta viviamo sulla nostra pelle la potenzialità dello sport alle periferie del mondo. Grazie anche al nostro Arcivescovo a don Maurizio Zago (responsabile della Pastorale missionaria diocesana, ndr) che ci hanno indicato la destinazione del Perù. Sentiamo che abbiamo seminato cose belle e importanti».

Leggi anche

Sport
CSI Perù

«CSI per il mondo» sbarca in Perù

Nuova tappa del progetto di volontariato sportivo internazionale, dopo i gemellaggi nei mesi scorsi con realtà dello Zambia e del Camerun.