In Santo Stefano la giornata di studio che avvia il corso organizzato dal Vicariato per la Vita consacrata insieme agli organismi di comunione

corso-religiosi-stranieri

Cosa vuol dire per migliaia di persone consacrate presenti in diocesi essere oggi «Chiesa dalle genti», in cui vivono carismi e culture differenti? La giornata di studio che si terrà sabato 23 ottobre nella chiesa di Santo Stefano Maggiore a Milano, dalle 9.30 alle 12.30, cercherà di rispondere a questa domanda.

Un appuntamento significativo all’interno di questo tempo straordinario di riflessione sulla sinodalità come stile di vita ecclesiale. La giornata di studio si colloca nel percorso diocesano di realizzazione del Sinodo minore «Chiesa dalle genti», celebrato all’inizio dell’episcopato dell’arcivescovo Mario Delpini. Partito con l’intenzione di valorizzare la presenza di fedeli di altre nazioni nella Chiesa ambrosiana, il Sinodo ha mostrato la necessità di ripensare la relazione con il territorio. Le numerose comunità di vita consacrata presenti in diocesi sono spesso caratterizzate da interculturalità e internazionalità; sono un vero e proprio laboratorio di Chiesa dalle genti.

Nel convegno di sabato, insieme a monsignor Claudio Stercal, monsignor Luca Bressan, monsignor Paolo Martinelli, suor Luisella Musazzi e Simona Beretta, sarà approfondito il senso dell’essere Chiesa dalle genti e l’apporto specifico a essa delle persone consacrate.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al Vicariato della Vita Consacrata, Piazza Fontana 2 – 20122 Milano; 02.8556403 – religiosi@diocesi.milano.it; religiose@diocesi.milano.it  

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi