L’artista bulgaro ha “impacchettato” un cofanetto con i documentari del Ctv sui Musei Vaticani: 300 copie numerate e firmate dell’opera saranno messe in vendita in una serata a Palazzo Reale; il ricavato verrà devoluto all’Ospedale pediatrico di Bangui

Christo's box

«Christo’s box. Between art and mercy. A gift for bangui» è il titolo di un’iniziativa a scopo benefico promossa dalla Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede e dai Musei Vaticani in collaborazione con il Centro Televisivo Vaticano e Officina della Comunicazione.

Il progetto, presentato l’11 maggio presso i Musei Vaticani, prosegue il suo viaggio di beneficenza a Milano nella serata del 13 ottobre, a partire dalle 18, presso la bellissima cornice di Palazzo Reale, che ha concesso i suoi spazi per un’occasione così importante. Saranno presenti: monsignor Dario Edoardo Viganò, Prefetto della Segreteria per la Comunicazione; don Davide Milani, responsabile dell’Ufficio Comunicazioni Sociali della Diocesi di Milano; Luciano Gualzetti, direttore di Caritas Ambrosiana; Mariolina Bassetti, presidente di Christie’s Italia.

L’iniziativa prende vita da un’opera d’arte realizzata dal celebre artista bulgaro Christo, che ha impacchettato un cofanetto contenente la serie documentaristica “Alla scoperta dei musei Vaticani” prodotta dal Centro Televisivo Vaticano e da Officina della Comunicazione. I 6 documentari conducono alla scoperta delle ricchezze contenute all’interno dei musei Vaticani con la guida d’eccezione di Alberto Angela.

Protagonista dell’opera è un personaggio de La scuola di Atene di Raffaello, il più celebre degli affreschi delle Stanze Vaticane. L’artista ha concentrato la sua attenzione sulla figura di un giovane, da molti considerato il cugino di papa Giulio II, dipinto accanto ai filosofi. Christo immortala lo sguardo di quel giovane uomo, immobile e sospeso nell’eternità, rivelandone la bellezza e la profondità.

L’opera è stata donata dall’artista alla Segreteria per la Comunicazione e da essa sono state realizzate 300 repliche d’autore, singolarmente numerate e firmate dall’autore stesso. I cofanetti numerati verranno messi in vendita per sostenere una significativa opera di beneficenza: il ricavato delle donazioni verrà, infatti, devoluto all’Ospedale pediatrico di Bangui, nella Repubblica del Centrafrica.

Durante la serata a Palazzo Reale, oltre alla presentazione del progetto, avverrà la consegna, da parte dei referenti di Christie’s, dei cofanetti già prenotati da alcune realtà istituzionali e private del territorio milanese, che si distingue da sempre per generosità e attenzione al prossimo. Nello stesso momento sarà possibile per i presenti partecipare al sostegno dell’iniziativa, sia prenotando, sia ritirando direttamente alcune delle opere messe a disposizione. La donazione per ogni replica firmata è fissata a una base di 1.000 euro.

Per informazioni rivolgersi all’indirizzo: info@agiftforbangui.it

Monsignor Viganò così commenta: «Dopo la presentazione a Roma e a Bergamo, l’iniziativa di solidarietà approda a Milano in uno dei luoghi simbolo dell’arte ospitata dalla città: Palazzo Reale. È bello percepire il calore e l’interesse dalle cittadinanza milanese nei confronti di un progetto in grado di coniugare arte e solidarietà. L’opera di Christo, oltre all’intrinseco valore artistico, racchiude in sé il senso del dono, del talento messo al servizio dei più poveri. È stato il Santo Padre a indicare a chi indirizzare la raccolta fondi: l’Ospedale pediatrico di Bangui, che il Papa ha visitato nel suo viaggio in Africa. Proprio in quel paese Papa Francesco ha aperto la prima porta giubilare, inaugurando il cammino della Misericordia».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi