Sirio 04-10 marzo 2024
Share

Fondazione Guzzetti

Baby-mamme a scuola, così il Servizio Saga le aiuta

Campagna di raccolta fondi per garantire il diritto allo studio di tutte le giovani che affrontano una gravidanza durante il loro percorso scolastico. A sostegno dell’iniziativa anche un video dell’Arcivescovo

di Marta Valagussa

12 Giugno 2022

Con il sostegno di Caritas Ambrosiana, Fondazione Guzzetti, che comprende sette consultori privati accreditati nella città di Milano, ha deciso di avviare una campagna di sensibilizzazione sul tema delle mamme adolescenti, presenti nella città di Milano.

Sono sempre più numerose le ragazze minorenni che decidono di affrontare una gravidanza e la nascita del proprio figlio durante i loro stessi studi. Il servizio Saga (Servizio di Accompagnamento alla Genitorialità in Adolescenza) dell’Asst Santi Paolo e Carlo a Milano ha l’obiettivo di sostenere queste ragazze e i loro bambini sin dall’inizio della gravidanza fino ai primi anni di vita dei piccoli. Trovare un posto all’asilo nido per questi bambini non è semplice. Le baby-mamme, quando accedono alle graduatorie pubbliche, sono purtroppo penalizzate. Quasi tutte loro hanno dovuto abbandonare gli studi già in gravidanza o alla nascita del figlio per occuparsi di lui. Quando accedono alle graduatorie non hanno alcun punteggio valido per ottenere un posto al nido per il proprio bambino: non studiano e non lavorano. Si trovano quindi costrette a rinunciare definitivamente agli studi per accudire il loro neonato. Ecco perché è importante agire preventivamente, assicurando loro un posto al nido per il bambino, che sarà a contatto con adulti preparati in un ambiente adeguato, mentre la mamma adolescente potrà reintegrarsi nel percorso formativo scolastico adatto alla sua età e alla sua condizione. Fondazione Guzzetti sostiene il centro Saga e il lavoro prezioso che svolge ogni giorno per queste ragazze.

Anche l’Arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, ha deciso di rivolgere un appello a tutti i nidi del territorio perché «guardino con attenzione a queste ragazze così giovani e così responsabili della vita che hanno generato». Delpini ne ha parlato in questo video, postato sui canali social ufficiali di Fondazione Guzzetti, Caritas Ambrosiana e della diocesi di Milano.

«Si tratta di un argomento delicato – dice l’Arcivescovo – e invito tutti ad affrontarlo con sapienza e disponibilità, con generosità e lungimiranza. “Sono rimasta incinta” è l’espressione scelta da una donna per raccontare un effetto non voluto, più che un bambino in arrivo. In questa situazione complicata può esserci un passaggio a una nuova visione delle cose, cioè dire: “aspetto un bambino”. Con questa dichiarazione la ragazza, ancora così giovane, esprime la maturità di chi si prende la responsabilità del bambino concepito. Noi vogliamo sostenere questo progetto», conclude Delpini.

«Fondazione Guzzetti ha avviato una campagna di raccolta fondi per garantire il diritto allo studio di tutte le baby mamme che affrontano una gravidanza e accolgono un bambino durante il loro percorso scolastico e formativo – dice Michele Rabaiotti, direttore di Fondazione Guzzetti -. Ecco perché ci rivolgiamo ai nidi di ispirazione cristiana, che possono accogliere i neonati delle baby mamme. E per realizzare questo progetto abbiamo bisogno della generosità e della collaborazione di tutta la cittadinanza».

È possibile effettuare una donazione all’Iban: IT25T0306909606100000183037.
Causale: progetto baby mamme.
Per maggiori informazioni: www.fondazioneguzzetti.it.