Link: https://www.chiesadimilano.it/news/chiesa-diocesi/addio-a-monsignor-bettazzi-ultimo-padre-conciliare-e-pastore-di-pace-2504601.html
Sirio 15 - 21 luglio 2024
Share

Lutto

Addio a monsignor Bettazzi, ultimo Padre conciliare e pastore di pace

Vescovo emerito di Ivrea, a lungo alla guida del movimento internazionale Pax Christi, è scomparso il 16 luglio a 99 anni

17 Luglio 2023
Monsignor Luigi Bettazzi

Era l’ultimo Vescovo italiano partecipante al Concilio Vaticano II ancora in vita, se ne è andato qualche mese prima di compiere 100 anni. Nelle prime ore di ieri, 16 luglio, è morto monsignor Luigi Bettazzi, Vescovo emerito di Ivrea.

Originario di Treviso, dove era nato il 23 novembre 1923, in gioventù si era trasferito a Bologna (città natia della madre): lì fu ordinato sacerdote nel 1946. Nel 1963 venne nominato Vescovo titolare di Tagaste e ausiliare di Bologna, dove era Arcivescovo il cardinale Giacomo Lercaro. In quegli anni partecipò a tre sessioni del Concilio e al termine fu ordinato Vescovo di Ivrea. Guidò la diocesi piemontese fino al 1999.

Nel 1968 fu nominato presidente nazionale di Pax Christi, e dieci anni dopo ne divenne presidente internazionale, incarico che mantenne fino al 1985. Per la sua instancabile azione di promozione della pace, gli venne assegnato il Premio Internazionale dell’Unesco per l’Educazione alla Pace.

Zuppi: «Promotore di pace e dialogo»

«Padre conciliare, promotore di pace e di dialogo con tutti», così il cardinale Matteo Maria Zuppi, presidente della Conferenza episcopale italiana, ricorda Bettazzi in un messaggio in cui esprime al defunto vescovo «quel senso di gratitudine che si deve ai padri».
«Rendiamo grazie per la sua testimonianza – si apprestava a celebrare il 77° anniversario di ordinazione sacerdotale e il 60° di episcopato – e per il suo impegno per il Concilio vissuto con libertà e amore per la Chiesa –  prosegue Zuppi -. Il sorriso, la gentilezza, la fermezza, l’ironia, la capacità di leggere la storia e di portare il messaggio di pace sono stati i suoi tratti essenziali. Quegli stessi tratti che ci lascia come eredità preziosa per camminare al fianco degli uomini e delle donne del nostro tempo». Di Bettazzi, il presidente della Cei ricorda e rinnova l’invito più volte rilanciato: «Dovremmo arrivare a farci tutti la mentalità di pace, mentre abbiamo tutti la mentalità della violenza. Dovremmo arrivare a far crescere anche nel popolo cristiano, direi prima di tutti in quello, la mentalità vera della pace contro ogni forma di violenza, come ha fatto Gesù».

Gruppo San Paolo: «Appassionato testimone»

«Il Gruppo Editoriale San Paolo – dice il direttore generale don Giuseppe Musardo – ricorda con affetto e gratitudine la figura di monsignor Luigi Bettazzi, appassionato testimone del Concilio Vaticano II e costruttore di pace. Pochi mesi fa aveva affidato i ricordi più vivi di una stagione feconda della Chiesa a Famiglia Cristiana e Maria con Te. Oggi più che mai la sua testimonianza di uomo di fede e di dialogo, che interpretò al meglio anche come presidente di Pax Christi, può essere un faro nella delicata situazione internazionale e nella missione di pace che papa Francesco ha affidato al cardinale Matteo Zuppi per la complicata situazione tra Russa e Ucraina».

Spesso protagonista nel dibattito pubblico, il Vescovo emerito di Ivrea è stato a lungo interlocutore dei Periodici San Paolo che oggi lo ricordano, e autore di volumi per le Edizioni San Paolo che hanno contribuito a mantenere alti i suoi valori e testimonianze.

Leggi anche

Anniversario
Concilio

Sessant’anni fa si apriva il Concilio

«Giovanni XXIII. Il Vaticano II un Concilio per il mondo», di Marco Roncalli ed Ettore Malnati, collega l’assise avviatasi l’11 ottobre 1962 al percorso sinodale: prefazione di papa Francesco

Un Vescovo e due Papi
Monsignor Luigi Bettazzi

«Li ho ammirati per la loro pietà e umanità»

Luigi Bettazzi, vescovo emerito di Ivrea, rievoca il primo incontro con Roncalli a Parigi nel 1951. La richiesta dal Concilio di proclamarlo Santo per acclamazione e la prudenza di Paolo VI. La spinta della “Pacem in terris”. L’incontro con Giovanni Paolo II, nei giorni della lettera all’onorevole Berlinguer. La visita del Papa polacco in diocesi il 19 marzo 1990 per incontrare il mondo del lavoro

di Luigi BETTAZZI

Milano
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

On line Viva il Concilio.it

La presentazione all'Ambrosianeum con gli interventi di Marco Garzonio, monsignor Luigi Bettazzi e Marco Vergottini

di Silvio MENGOTTO Redazione