Redazione

Giovedì 16 luglio papa Benedetto XVI ha nominato mons. Gabriele Giordano Caccia, dal 2002 Assessore per gli Affari Generali della Segreteria di Stato, nuovo Nunzio in Libano e nel contempo lo ha elevato alla sede titolare di Sepino con dignità di Arcivescovo. In pari data il Santo Padre ha nominato Segretario Generale del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, mons. Carlo Maria Viganò, Nunzio apostolico e delegato per le rappresentanze Pontificie. Giovedì 16 luglio papa Benedetto XVI ha nominato mons. Gabriele Giordano Caccia, dal 2002 Assessore per gli Affari Generali della Segreteria di Stato, nuovo Nunzio in Libano e nel contempo lo ha elevato alla sede titolare di Sepino con dignità di Arcivescovo. In pari data il Santo Padre ha nominato Segretario Generale del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, mons. Carlo Maria Viganò, Nunzio apostolico e delegato per le rappresentanze Pontificie. Mons. Caccia, nuovo Nunzio apostolico in Libano Nato a Milano il 24 febbraio 1958, mons. Caccia è�stato ordinato sacerdote nell’Arcidiocesi di Milano l’11 giugno 1983, dove ha svolto il ministero in parrocchia fino al 1986. Inviato alla Pontificia Accademia Ecclesiastica a Roma ha conseguito il Dottorato in Teologia e la Licenza in Diritto Canonico presso la Pontificia Università Gregoriana. Entrato nel Servizio diplomatico della Santa Sede il 1° luglio 1991, è stato assegnato prima alla Rappresentanza Pontificia in Tanzania e�successivamente, l’11 giugno 1993, è stato chiamato a prestare la sua opera nella Sezione Affari Generali della Segreteria di Stato, nella Segreteria del Sostituto. Il 17 dicembre 2002 è stato nominato Assessore per gli Affari Generali della Segreteria di Stato. Conosce l’inglese, il francese e il tedesco. Al suo posto come assessore per gli Affari generali, Benedetto XVI ha nominato l’americano mons. Peter Brian Wells, finora consigliere di Nunziatura presso la sezione per gli Affari generali della Segreteria di Stato. Mons. Viganò, segretario generale del Governatorato vaticano Il Papa ha nominato Segretario Generale del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano S.E. Mons. Carlo Maria Viganò, Arcivescovo titolare di Ulpiana, Nunzio Apostolico, finora Delegato per le Rappresentanze Pontificie. Nato a Varese il 16 gennaio 1941, Viganò è stato ordinato sacerdote il 24 marzo 1968 per la Diocesi di Pavia. E’ laureato in Utroque Iure ed è entrato nel Servizio diplomatico della Santa Sede nel 1973. Ha prestato la sua opera presso le Rappresentanze Pontificie in Iraq e in Gran Bretagna; quindi, dal 1978 al 1989, presso la Segreteria di Stato.�Nell’aprile di quell’anno è�stato nominato Inviato Speciale con funzioni di Osservatore Permanente della Santa Sede presso il Consiglio d’Europa a Strasburgo.�Il 3 aprile 1992 è�stato nominato Pro-Nunzio Apostolico in Nigeria e nel 1998�Delegato per le Rappresentanze Pontificie. Succede a mons. Renato Boccardo, assegnato alla guida pastorale della Chiesa di Spoleto-Norcia. – – A sinistra, mons. Gabriele Giordano Caccia e a destra mons. Carlo Maria Viganò

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi