Dall'1 al 5 settembre Villa Cagnola ospiterà una sette giorni di studio sulla storia religiosa di Francia, Germania e Italia. Iscrizioni entro il 20 di agosto

Carlo ROSSI
Redazione

La Fondazione Ambrosiana PaoloVI, in collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore e con il patronato della Regione Lombardia, organizza la XXXI Settimana europea «Nel cuore dell’Europa», sulla storia religiosa di Francia, Germania e Italia, che si terrà a Villa Cagnola di Gazzada (Varese) dall’1 al 5 settembre. Per la progettazione dell’iniziativa la Fondazione si avvale di un Comitato scientifico composto dai professori Cesare Alzati e Giorgio Picasso (Università Cattolica del Sacro Cuore), Paola Vismara (Università degli Studi di Milano), Annibale Zambarbieri (Università degli Studi di Pavia).
La Settimana, che anticipa la pubblicazione di tre volumi sulla storia religiosa di Francia, Germania e Italia, in corso di redazione per la collana «Europa ricerche», propone a docenti, ricercatori, universitari, persone interessate, un excursus dalla prima cristianizzazione alla situazione attuale, letto nel contesto culturale, sociale e politico di quest’area, che è stata il motore trainante della nuova unità del continente dopo il secondo conflitto mondiale.
Il lavoro trentennale sulla storia religiosa europea svolto dalla Fondazione, che ha coinvolto e appassionato oltre seicento storici dei vari Paesi d’Europa, ripropone, con particolare attualità in questo momento storico, la chiave di lettura costituita dal “sogno” espresso dall’allora arcivescovo di Milano, Giovanni Battista Montini, all’Alpe Motta il 12 settembre 1958: «Abbiamo bisogno che un’anima unica componga l’Europa, perché davvero la sua unità sia forte, coerente, sia cosciente e benefica».
Durante la Settimana del 2009 verranno proposte sei relazioni per ognouno dei tre Paesi (Francia, Germania, Italia) in modo da offrire una sorta di bilancio storiografico e metodologico sugli studi storici-religiosi dell’età antica-medievale, moderna e contemporanea e un aggiornamento sugli sviluppi di tali studi nell’ultimo trentennio.
Inoltre a conclusione della XXXI settimana una sessione sarà dedicata ad una riflessione più generale sul formarsi dell’Europa, sulle tappe dell’Unione Europea e sulla rifondazione dell’idea di Europa: quasi una sorta di “postfazione”, che offre chiavi di lettura di tutto il lavoro trentennale svolto dalla Fondazione Ambrosiana PaoloVI.
La scadenza delle iscrizioni è fissata per il 20 agosto. Per informazioni: tel. 0332.462104 – fax 0332.463463; e-mail: fapgazzada@tin.it.
La Fondazione Ambrosiana PaoloVI, in collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore e con il patronato della Regione Lombardia, organizza la XXXI Settimana europea «Nel cuore dell’Europa», sulla storia religiosa di Francia, Germania e Italia, che si terrà a Villa Cagnola di Gazzada (Varese) dall’1 al 5 settembre. Per la progettazione dell’iniziativa la Fondazione si avvale di un Comitato scientifico composto dai professori Cesare Alzati e Giorgio Picasso (Università Cattolica del Sacro Cuore), Paola Vismara (Università degli Studi di Milano), Annibale Zambarbieri (Università degli Studi di Pavia). La Settimana, che anticipa la pubblicazione di tre volumi sulla storia religiosa di Francia, Germania e Italia, in corso di redazione per la collana «Europa ricerche», propone a docenti, ricercatori, universitari, persone interessate, un excursus dalla prima cristianizzazione alla situazione attuale, letto nel contesto culturale, sociale e politico di quest’area, che è stata il motore trainante della nuova unità del continente dopo il secondo conflitto mondiale.Il lavoro trentennale sulla storia religiosa europea svolto dalla Fondazione, che ha coinvolto e appassionato oltre seicento storici dei vari Paesi d’Europa, ripropone, con particolare attualità in questo momento storico, la chiave di lettura costituita dal “sogno” espresso dall’allora arcivescovo di Milano, Giovanni Battista Montini, all’Alpe Motta il 12 settembre 1958: «Abbiamo bisogno che un’anima unica componga l’Europa, perché davvero la sua unità sia forte, coerente, sia cosciente e benefica».Durante la Settimana del 2009 verranno proposte sei relazioni per ognouno dei tre Paesi (Francia, Germania, Italia) in modo da offrire una sorta di bilancio storiografico e metodologico sugli studi storici-religiosi dell’età antica-medievale, moderna e contemporanea e un aggiornamento sugli sviluppi di tali studi nell’ultimo trentennio.Inoltre a conclusione della XXXI settimana una sessione sarà dedicata ad una riflessione più generale sul formarsi dell’Europa, sulle tappe dell’Unione Europea e sulla rifondazione dell’idea di Europa: quasi una sorta di “postfazione”, che offre chiavi di lettura di tutto il lavoro trentennale svolto dalla Fondazione Ambrosiana PaoloVI.La scadenza delle iscrizioni è fissata per il 20 agosto. Per informazioni: tel. 0332.462104 – fax 0332.463463; e-mail: fapgazzada@tin.it.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi