A Milano per il corso d'aggiornamento per gli accompagnatori spirituali, padre Pizzaballa presiederà la celebrazione delle 17.30. «Pregheremo per quella terra martoriata»


Redazione

Nel corso della sua visita a Milano in occasione del corso d’aggiornamento per gli accompagnatori spirituali di Terra Santa e per i cultori di quei luoghi “La gioia di Gerusalemme si sentiva da lontano (Neemia 12,43)” – promosso dalla Conferenza Episcopale Lombarda e dalla Commissione per il tempo libero il turismo ed i pellegrinaggi dal 15 al 17 ottobre -, venerdì 16 ottobre, alle 17.30, padre Pierbattista Pizzaballa, custode di Terra Santa, celebrerà la messa in Duomo, portando la sua testimonianza.
«Sono felice di venire a Milano per la celebrazione vespertina in Duomo – afferma padre Pizzaballa -. Milano è una città che da sempre si dimostra molto attenta e premurosa nei confronti della Terra Santa, con una serie impressionante di iniziative di solidarietà che nascono dal mondo del volontariato, dell’associazionismo e dal vasto e articolato panorama ecclesiale e sociale. Quella ambrosiana è stata tra le prime diocesi a inaugurare l’epoca dei pellegrinaggi moderni. E ogni anno dalle diocesi di Lombardia raggiungono la Terra Santa migliaia di pellegrini».
«Essere a Milano – aggiunge- per me significa pregare con i tanti fedeli della Diocesi e con le guide impegnate nel delicato, ma entusiasmante compito di assistere spiritualmente i pellegrini nella Terra del Santo; significa chiedere insieme il dono della conversione; significa chiedere insieme la pace per quella Terra martoriata e chiedere ancora una volta il sostegno di tutti agli sforzi che la Custodia francescana e la Chiesa locale mettono in campo per tutelare le pietre della memoria (i santuari della fede) e le pietre vive, i cristiani di Terra Santa che vivono in una situazione di difficoltà e spesso di emarginazione sociale». Nel corso della sua visita a Milano in occasione del corso d’aggiornamento per gli accompagnatori spirituali di Terra Santa e per i cultori di quei luoghi “La gioia di Gerusalemme si sentiva da lontano (Neemia 12,43)” – promosso dalla Conferenza Episcopale Lombarda e dalla Commissione per il tempo libero il turismo ed i pellegrinaggi dal 15 al 17 ottobre -, venerdì 16 ottobre, alle 17.30, padre Pierbattista Pizzaballa, custode di Terra Santa, celebrerà la messa in Duomo, portando la sua testimonianza.«Sono felice di venire a Milano per la celebrazione vespertina in Duomo – afferma padre Pizzaballa -. Milano è una città che da sempre si dimostra molto attenta e premurosa nei confronti della Terra Santa, con una serie impressionante di iniziative di solidarietà che nascono dal mondo del volontariato, dell’associazionismo e dal vasto e articolato panorama ecclesiale e sociale. Quella ambrosiana è stata tra le prime diocesi a inaugurare l’epoca dei pellegrinaggi moderni. E ogni anno dalle diocesi di Lombardia raggiungono la Terra Santa migliaia di pellegrini».«Essere a Milano – aggiunge- per me significa pregare con i tanti fedeli della Diocesi e con le guide impegnate nel delicato, ma entusiasmante compito di assistere spiritualmente i pellegrini nella Terra del Santo; significa chiedere insieme il dono della conversione; significa chiedere insieme la pace per quella Terra martoriata e chiedere ancora una volta il sostegno di tutti agli sforzi che la Custodia francescana e la Chiesa locale mettono in campo per tutelare le pietre della memoria (i santuari della fede) e le pietre vive, i cristiani di Terra Santa che vivono in una situazione di difficoltà e spesso di emarginazione sociale».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi