Mercoledì 21 ottobre nell'Aula Pio XI dell'Università Cattolica del Sacro Cuore (largo Gemelli 1, Milano), convegno sull'opera del Professore nell'ottica della "coscienza cristiana e rinascita democratica"


Redazione

“Coscienza cristiana e rinascita democratica: l’impegno educativo di Giuseppe Lazzati” è il tema del convegno che si terrà mercoledì 21 ottobre nell’Aula Pio XI dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (largo Gemelli 1, Milano). L’iniziativa è organizzata dall’Archivio per la storia dell’educazione in Italia – sede di Brescia e dal Comitato promotore per il centenario della nascita di Giuseppe Lazzati con il patrocinio del Dipartimento di pedagogia della Cattolica.
Alle 9.30 i saluti di Lorenzo Ornaghi, rettore dell’Università Cattolica. Seguirà l’introduzione di Luciano Pazzaglia. Agostino Giovagnoli parlerà de “I messaggi natalizi di Pio XII e gli incontri di casa Padovani”; Marcello Malpensa su “La nuova Italia nel crogiolo dei Lager”. Ultima relazione della mattinata di Guido Formigoni su “La lezione di Maritain: azione cattolica e azione politica”.
Ripresa del convegno nel pomeriggio alle 14.30 con la relazione di Alberto Melloni su “La Costituente e Cronache sociali”. A seguire una tavola rotonda su “Lazzati e la città dell’uomo”, presieduta da Luigi Franco Pizzolato con Marta Margotti, Franco Monaco e Alessandro Parola.
Il convegno rientra anche nelle iniziative di formazione e aggiornamento dei docenti realizzate dalle Università e automaticamente riconosciute dall’Amministrazione scolastica e dà luogo – per gli insegnanti di ogni ordine e grado – agli effetti giuridici ed economici della partecipazione alle iniziative di formazione.
Mentre per gli studenti l’iniziativa rientra nelle tipologie di esperienze che danno luogo ai crediti formativi riconoscibili per l’esame di maturità. Un incentivo per i più giovani per conoscere una figura così importante nella storia del Paese e poco studiata sui manuali di scuola. Info: Archivio per la storia dell’educazione in Italia, Università Cattolica; tel. 030.2406283; www.bs.unicatt.it. “Coscienza cristiana e rinascita democratica: l’impegno educativo di Giuseppe Lazzati” è il tema del convegno che si terrà mercoledì 21 ottobre nell’Aula Pio XI dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (largo Gemelli 1, Milano). L’iniziativa è organizzata dall’Archivio per la storia dell’educazione in Italia – sede di Brescia e dal Comitato promotore per il centenario della nascita di Giuseppe Lazzati con il patrocinio del Dipartimento di pedagogia della Cattolica.Alle 9.30 i saluti di Lorenzo Ornaghi, rettore dell’Università Cattolica. Seguirà l’introduzione di Luciano Pazzaglia. Agostino Giovagnoli parlerà de “I messaggi natalizi di Pio XII e gli incontri di casa Padovani”; Marcello Malpensa su “La nuova Italia nel crogiolo dei Lager”. Ultima relazione della mattinata di Guido Formigoni su “La lezione di Maritain: azione cattolica e azione politica”.Ripresa del convegno nel pomeriggio alle 14.30 con la relazione di Alberto Melloni su “La Costituente e Cronache sociali”. A seguire una tavola rotonda su “Lazzati e la città dell’uomo”, presieduta da Luigi Franco Pizzolato con Marta Margotti, Franco Monaco e Alessandro Parola.Il convegno rientra anche nelle iniziative di formazione e aggiornamento dei docenti realizzate dalle Università e automaticamente riconosciute dall’Amministrazione scolastica e dà luogo – per gli insegnanti di ogni ordine e grado – agli effetti giuridici ed economici della partecipazione alle iniziative di formazione.Mentre per gli studenti l’iniziativa rientra nelle tipologie di esperienze che danno luogo ai crediti formativi riconoscibili per l’esame di maturità. Un incentivo per i più giovani per conoscere una figura così importante nella storia del Paese e poco studiata sui manuali di scuola. Info: Archivio per la storia dell’educazione in Italia, Università Cattolica; tel. 030.2406283; www.bs.unicatt.it. A Melzo una via al Professore – Melzo ha dedicato una via a Giuseppe Lazzati. Lo ha deciso nei giorni scorsi il Consiglio comunale a larga maggioranza. «È stata presentata una mozione in consiglio dai gruppi di maggioranza che governano la città, perché quest’anno cade il centenario della nascita – Vittorio Perego, 39 anni, professore di filosofia, sindaco di Melzo dalla scorsa primavera, sostenuto da quattro liste civiche, sottolinea la riconoscenza tributata al Professore -. Ci sembrava quanto mai opportuno che ci fosse nella nostra città un segno per ricordare la figura, le opere, la biografia di Giuseppe Lazzati per il ruolo che ha ricoperto nella storia della Repubblica». «Stiamo parlando di una persona che ha fatto la Resistenza, ha contribuito a scrivere la Costituzione, ha segnato in modo indelebile la storia del mondo cattolico e quindi della nostra nazione – afferma il sindaco -. Non stiamo parlando di una figura qualunque. È giusto ricordarla. Abbiamo già dedicato una via a Giuseppe Dossetti. Nella nostra città c’è la sensibilità di dedicare le vie a figure importanti della storia repubblicana». La via Giuseppe Lazzati è un percorso pedonale già esistente limitrofo a una casa di riposo appena costruita e dedicata – significativa accoppiata – a Giovanni Paolo II. Questo percorso si trova in una delle zone nuove dove si sta sviluppando la città. (p.n.) –

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi