Dopo le esperienze formative dell'estate, circa trecento persone hanno partecipato domenica scorsa all'incontro nel quale si sono poste le basi del cammino nel nuovo anno pastorale

Silvio MENGOTTO
Redazione

Dopo l’esperienza della vacanza estiva e formativa, giovani e adolescenti dell’Ac ambrosiana si sono dati appuntamento domenica 13 settembre nella parrocchia di S. Luigi a Cormano per dar vita al IV° appuntamento annuale di “Incontraci”. Con trecento giovani ricchi di entusiasmo, erano presenti la presidente diocesana Valentina Soncini, l’assistente dei giovani don Luca Ciotti, e poi don Ivano Valagussa, Martino Incarbone, Luca Bertoletti e Luana Dalla Mora, Agnese sorella scalabriniana di Solothurn e un gruppo di giovani provenienti dalla Svizzera.
L’incontro è stato un momento di gioia, condivisione, accoglienza, conoscenza reciproca, ma anche di partenza per il nuovo anno pastorale. Nella mattinata, dopo vari giochi, la celebrazione dell’Eucaristia. La presidente Soncini ha portato il suo saluto: «C’è il desiderio di condividere sul campo esperienze che vedo nascere a livello di programmazione, di vedere i volti e di stare con i giovani». Sulla scia del nuovo anno pastorale, la presidente ha augurato a tutti: «un buon riposo in Dio, un buon riposo da Dio». La giornata è chiamata “Incontraci” perché – ha precisato Martino Incarbone – «è in parte una conclusione e allo stesso tempo un inizio. Vogliamo incontrarci con tutte le persone che hanno fatto le nostre esperienze estive, che si sono conosciute nelle settimane di formazione, vacanza e viaggio. Un ritrovarsi per vedere insieme fotografie, i video clip delle quattro esperienze».
L’entusiasmo tra i partecipanti era nei volti e nelle parole. Teresa: «Un modo unico e speciale di iniziare l’anno. Non posso non rivedere le persone che nell’estate hanno condiviso con me momenti unici e speciali. Si viene per ricaricarsi al cento per cento». Chiara: «Un momento per raccogliere le energie e ripartire». Pier Paolo sottolinea l’importanza di «testimoniare insieme la voglia di riprendere il cammino, di essere freschi testimoni. Un amare che viene dal Signore e che si trova insieme agli altri». Per Alessandro, animatore dei giochi, l’appuntamento è stato «l’occasione per rivedere i compagni di viaggio dell’estate, ma anche quelli di ieri e di domani».
Nel salone oratoriano stracolmo sono stati proiettati i video clip realizzati dai vari gruppi con premiazione finale. L’entusiastica presenza dei giovani sta a significare, afferma don Luca, la nascita di «tanti legami e una voglia di stare insieme. Per molti di loro il tempo trascorso è stato di una sola settimana. Questo dice quanto sia stata intensa quell’esperienza estiva e quanto grande il desiderio di incontrare altri e avere relazioni profonde».
Ora occorre guardare al futuro. Luca Bertoletti precisa che nel nuovo anno pastorale l’obiettivo sarà quello di puntare all’animazione delle feste nelle sette zone pastorali: Milano, Varese, Lecco, Rho, Monza, Melegnano, Sesto San Giovanni. Durante l’anno sono in programma altri appuntamenti: la due giorni a Bellinzona, gli esercizi spirituali di Avvento e Quaresima, la Question time, i quattro giorni di Natale. Dopo l’esperienza della vacanza estiva e formativa, giovani e adolescenti dell’Ac ambrosiana si sono dati appuntamento domenica 13 settembre nella parrocchia di S. Luigi a Cormano per dar vita al IV° appuntamento annuale di “Incontraci”. Con trecento giovani ricchi di entusiasmo, erano presenti la presidente diocesana Valentina Soncini, l’assistente dei giovani don Luca Ciotti, e poi don Ivano Valagussa, Martino Incarbone, Luca Bertoletti e Luana Dalla Mora, Agnese sorella scalabriniana di Solothurn e un gruppo di giovani provenienti dalla Svizzera.L’incontro è stato un momento di gioia, condivisione, accoglienza, conoscenza reciproca, ma anche di partenza per il nuovo anno pastorale. Nella mattinata, dopo vari giochi, la celebrazione dell’Eucaristia. La presidente Soncini ha portato il suo saluto: «C’è il desiderio di condividere sul campo esperienze che vedo nascere a livello di programmazione, di vedere i volti e di stare con i giovani». Sulla scia del nuovo anno pastorale, la presidente ha augurato a tutti: «un buon riposo in Dio, un buon riposo da Dio». La giornata è chiamata “Incontraci” perché – ha precisato Martino Incarbone – «è in parte una conclusione e allo stesso tempo un inizio. Vogliamo incontrarci con tutte le persone che hanno fatto le nostre esperienze estive, che si sono conosciute nelle settimane di formazione, vacanza e viaggio. Un ritrovarsi per vedere insieme fotografie, i video clip delle quattro esperienze».L’entusiasmo tra i partecipanti era nei volti e nelle parole. Teresa: «Un modo unico e speciale di iniziare l’anno. Non posso non rivedere le persone che nell’estate hanno condiviso con me momenti unici e speciali. Si viene per ricaricarsi al cento per cento». Chiara: «Un momento per raccogliere le energie e ripartire». Pier Paolo sottolinea l’importanza di «testimoniare insieme la voglia di riprendere il cammino, di essere freschi testimoni. Un amare che viene dal Signore e che si trova insieme agli altri». Per Alessandro, animatore dei giochi, l’appuntamento è stato «l’occasione per rivedere i compagni di viaggio dell’estate, ma anche quelli di ieri e di domani».Nel salone oratoriano stracolmo sono stati proiettati i video clip realizzati dai vari gruppi con premiazione finale. L’entusiastica presenza dei giovani sta a significare, afferma don Luca, la nascita di «tanti legami e una voglia di stare insieme. Per molti di loro il tempo trascorso è stato di una sola settimana. Questo dice quanto sia stata intensa quell’esperienza estiva e quanto grande il desiderio di incontrare altri e avere relazioni profonde».Ora occorre guardare al futuro. Luca Bertoletti precisa che nel nuovo anno pastorale l’obiettivo sarà quello di puntare all’animazione delle feste nelle sette zone pastorali: Milano, Varese, Lecco, Rho, Monza, Melegnano, Sesto San Giovanni. Durante l’anno sono in programma altri appuntamenti: la due giorni a Bellinzona, gli esercizi spirituali di Avvento e Quaresima, la Question time, i quattro giorni di Natale.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi