«È questa l'età - spiega il responsabile diocesano don Maurizio Tremolada - per una appassionata ricerca e un sincero discernimento circa la propria vocazione»


Redazione

foto 2079253

Due anni di cammino spirituale: è la proposta della Diocesi ai 18enni. Accompagna questo percorso la scrittura guidata della propria regola di vita, consegnata a 19 anni, al termine del secondo anno, nelle mani dell’Arcivescovo in occasione della Redditio Symboli venerdì 25 alle 16.45 nella basilica S. Ambrogio. La regola di vita è segno dell’itinerario svolto e prospettiva delle scelte future. «Pensiamo che in Diocesi ci siano almeno 300 gruppi composti da 18/19enni – spiega don Maurizio Tremolada, responsabile del Servizio Giovani di Pastorale giovanile -. Sono presenti in tanti oratori delle nostre parrocchie e si stanno sempre più organizzando a livello di comunità pastorale e a volte anche di decanato. Sono composti mediamente da 10/15 persone, ma non mancano gruppi più consistenti. Sono maggiormente concentrati sul territorio della Diocesi piuttosto che nella città di Milano». Diverse sono le iniziative proposte ai 18/19enni: la meditazione della Parola all’interno del cammino di catechesi, gli esercizi spirituali in Quaresima, gli incontri diocesani e quelli sul territorio, le settimane di vita comune… «Verso il cammino educativo rivolto ai 18/19enni c’è grande attenzione da parte della Pastorale giovanile e anche sul territorio – sottolinea don Tremolada -: molti sono gli educatori impegnati e il Servizio Giovani cerca di sostenerli predisponendo appositi sussidi ed incontri di formazione, ad esempio l’Osservatorio 18/19enni. Assai significativa la presenza dei 18/19enni agli appuntamenti loro riservati, a partire dalla Redditio Symboli». Nel cammino dei 18/19enni trova il suo spazio anche un’esperienza di servizio e di carità in qualche luogo significativo di carità, favorendo una precisa presenza di prossimità verso i poveri. Non mancano le uscite comunitarie sulle tracce dei testimoni della fede: quest’anno, il Servizio Giovani organizza da domenica 6 a martedì 8 dicembre un pellegrinaggio al Santuario di Oropa e a Torino, alla scoperta della vicenda umana e spirituale di Pier Giorgio Frassati. «Il Signore chiama ogni persona a una vocazione estremamente unica nella vita – aggiunge don Tremolada -. L’età giovanile si caratterizza come una appassionata ricerca e un sincero discernimento circa la propria vocazione individuale: in questo senso la Pastorale giovanile è sempre una pastorale intrinsecamente vocazionale. Quest’anno, in sintonia con il percorso diocesano del nostro Arcivescovo, siamo condotti in modo particolare a riflettere sulle diverse vocazioni che nascono dal comune sacerdozio battesimale: la chiamata al sacerdozio ministeriale, la speciale consacrazione nella verginità per il Regno di Dio e la vocazione al matrimonio cristiano. In questo contesto le proposte diocesane rivolte ai 18/19enni assumono una rilevanza particolare. Infatti il cammino che dall’adolescenza porta verso la giovinezza comporta stati d’animo diversi e maturazioni progressive e richiede e favorisce una più decisa ripresa della vita spirituale. Per questo motivo – conclude don Tremolada – vorremmo favorire nei 18/19enni quanto è avvenuto per i Dodici: “Li chiamò a sé perché stessero con lui e per mandarli”».
 

Venerdì l’incontro con l’Arcivescovo – La Redditio Symboli, che si terrà venerdì 25 settembre, rappresenta la meta del cammino spirituale dei 18/19enni che consegnano la regola di vita nelle mani dell’Arcivescovo, cardinale Dionigi Tettamanzi. Sono in programma due celebrazioni: nel pomeriggio (alle ore 16.45), l’incontro per i 18/19enni nella basilica di S. Ambrogio; alla sera (alle ore 20.45), in Duomo, ai 18/19enni si uniscono i giovani di tutta la diocesi nella Veglia per la Redditio Symboli. Il tema della Redditio Symboli, «Li chiamò a sé perché stessero con lui», è in sintonia con l’anno pastorale diocesano e si ispira alla chiamata dei dodici apostoli da parte di Gesù (Marco 3,13-19). – La veglia di preghiera

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi