Redazione

Il Cammino del Giubileo – iniziato con il Battesimo – termina con l’Eucaristia e il servizio, come ogni autentico percorso della vita cristiana. Ecco perché allora l’ultima ideale tappa del cammino di Lourdes raggiunge proprio la cappella dell’ospizio dove Bernardetta ha ricevuto la comunione e dove si è esercitata nella carità. In quest’istituto, retto dalle Suore della Carità di Nevers, Bernardetta si preparò alla Prima Comunione – ricevuta il 3 giugno 1858 (tra la 17ª e la 18ª apparizione) -, ma soprattutto imparò a servire i malati più abbandonati capendo il vero legame tra eucaristia e sofferenza. Quel legame che Giovanni Paolo II ha così sintetizzato: «Celebrando l’Eucaristia, i cristiani annunciano ed attualizzano il sacrificio di Cristo, “per le cui piaghe siamo stati guariti” (cfr 1 Pt 2, 25) e, unendosi a Lui, conservano nelle proprie sofferenze una specialissima particella dell’infinito tesoro della redenzione del mondo, e possono condividere tale tesoro con gli altri» (Salvifici Doloris, 27).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi