Veglia di preghiera al termine del percorso di iniziazione cristiana. Parteciperanno cresimandi, genitori, padrini ed educatori


Redazione

30/05/2008

di Mario PISCHETOLA

“Vai… con lo Spirito giusto” è l’invito e lo slancio che spingerà circa cinquantamila ragazzi della Cresima a radunarsi insieme, con i loro genitori, padrini ed educatori, per l’evento diocesano più imponente dell’anno: l’incontro dei cresimandi a San Siro con l’Arcivescovo, che si terrà nel pomeriggio di lunedì 2 giugno nella suggestiva cornice dello Stadio Meazza di Milano.

L’incontro con il cardinale Tettamanzi, i canti, le coloratissime animazioni dei tre anelli dello stadio, le sorprendenti figurazioni compiute da più di mille volontari, le musiche, ma soprattutto le parole che declinano la bellissima icona evangelica del viaggio di Gesù dodicenne (Luca 2, 41-52), saranno l’occasione per una “festa dello Spirito” che lascerà senz’altro un segno indelebile nel cuore e nella memoria di chi vi parteciperà.

I ragazzi giungeranno a San Siro al termine dei “100 Giorni Cresimandi”, il percorso proposto ogni anno dal Servizio diocesano per i ragazzi, gli adolescenti e l’oratorio a integrazione dell’itinerario di catechesi che prepara il sacramento della Confermazione.

Quest’anno i gruppi dei cresimandi si sono ritrovati simbolicamente insieme a viaggiare in un immaginario pellegrinaggio a Gerusalemme, per mettersi sulle orme di Gesù dodicenne e incontrare, di settimana in settimana, veri testimoni della fede che, animati dallo Spirito Santo, hanno saputo mettersi al servizio della Chiesa.

Utilizzando lo speciale sussidio Vai… con lo Spirito giusto (ed. In Dialogo) e il dvd allegato, i ragazzi hanno potuto arricchire l’incontro di catechesi con momenti interattivi di animazione e acquisire le “credenziali” fondamentali per divenire autentici “pellegrini”.

A San Siro il Cardinale inviterà i cresimandi a compiere il passo decisivo per portare nella vita quotidiana tutte le qualità che hanno appreso nel loro percorso di iniziazione cristiana. A loro l’Arcivescovo chiederà di «crescere nello Spirito», riprendendo il dialogo già iniziato nella lettera, ricca di immagini, che il Cardinale ha scritto ai ragazzi della Cresima 2008.

«Anche voi sentite come è bello – e come è difficile! – crescere… Che fatica diventare adulti ed essere davvero protagonisti della propria vita! Anche come cristiani diventare grandi significa “crescere come Gesù”… Ci sono almeno cinque “mosse” che possiamo imparare per crescere e maturare come persone e come cristiani».

Le tappe della veglia di preghiera del 2 giugno allo Stadio Meazza scandiranno le cinque “mosse” proposte dall’Arcivescovo nella sua lettera Crescete nello Spirito (ed. Centro Ambrosiano). Le sue parole di “mandato” saranno l’invito a non aspettare di essere grandi per dare il meglio di se stessi nella vita di tutti i giorni.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi