Dall'11 al 13 febbraio si terranno a Milano gli esercizi spirituali di Quaresima per universitari e giovani della città predicati da mons. Severino Pagani. Ogni meditazione sarà scaricabile su i-pod dalla mattina successiva


Redazione

31/01/2008

di don Bortolo UBERTI
cappellano Università degli Studi Milano

La Pastorale Universitaria e la Pastorale Giovanile di Milano offrono, per la prima volta, ai giovani che abitano la città, la possibilità di iniziare il tempo della Quaresima con tre sere di esercizi spirituali. Sull’eco dell’esperienza, ormai consolidata, delle sere d’inizio avvento, si vuole ricreare uno spazio ed un’opportunità di silenzio, di ascolto della Parola di Dio e di preghiera comune.

Un giovane, a Milano, è circondato da molteplici occasioni che riempiono il suo tempo libero e le sue sere. Ma accanto allo studio e alle relazioni, all’impegno nel volontariato e in molte associazioni aggregative, culturali o sportive, molto spesso sorgono le domande decisive sulle questioni alte della propria esistenza e del proprio mondo. Sono gli interrogativi circa il senso e il futuro della propria vita, del proprio studio, circa i criteri per leggere la storia, l’amore, la giustizia, la prova. Sono domande sincere che, a volte, si perdono nei ritmi intensi e travolgenti della quotidianità, ma altre volte affiorano e pretendono una risposta, pena l’ansia o l’angoscia.

Non è dunque azzardato osare una proposta un po’ diversa, piuttosto esigente, ma in grado di introdurre un giovane a prendere coscienza dell’urgenza di una sosta nella preghiera e nella meditazione per guardarsi dentro alla luce della Parola del Signore. A fronte di “tante passioni tristi”, come è stato recentemente scritto a proposito dei giovani, si può coltivare il desiderio di passioni autentiche, e nella convivenza con “l’ospite inquietante”, il nichilismo, ci può stare anche la voglia di fare spazio ad altri ospiti capaci di dare serenità e lungimiranza.

Da qui il tema delle tre serate che si svolgeranno l’11, il 12 e il 13 febbraio, nella basilica dei santi Apostoli e Nazaro Maggiore, in corso di Porta Romana, proprio accanto all’Università Statale. Lo sguardo sarà rivolto a san Paolo che chiede al Signore, sulla via di Damasco: “Che cosa devo fare?”. Monsignor Severino Pagani, vicario episcopale per la Pastorale Giovanile ed Universitaria, con le sue meditazioni accompagnerà i giovani nell’avventura spirituale di Paolo che si mette in viaggio, verso Gerusalemme, per ritrovare il centro della propria vita e fare memoria della pasqua di Gesù. Dovrà passare attraverso la complessità dei suoi sentimenti e le sfide degli avversari, dovrà sostenere la prova e rinnovare la sua scelta.

L’invito ad usare bene di questa possibilità è rivolto dunque, in modo particolare, ai numerosi universitari che ogni giorno animano Milano, ma si allarga anche a tutti i giovani che vogliono cominciare intensamente il tempo forte della Quaresima.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi