Martedì 30 gennaio, porterà la sua testimonianza come ogni anno al ricordo che la Comunità di Sant’Egidio organizza presso il Memoriale al Binario 21 della stazione centrale di Milano

liliana segre - foto Itl

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha nominato oggi Liliana Segre senatrice a vita. Ne dà notizia il Quirinale in una nota nella quale viene indicata la motivazione della nomina: «Per aver illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo sociale».

Nata a Milano nel 1930 in una famiglia ebraica, Liliana Segre è una sopravvissuta al campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau, che raggiunse con il padre sette giorni dopo la partenza, il 30 gennaio 1944, dal Binario 21 della stazione centrale di Milano.

Liliana Segre era stata nominata nel 2004 commendatore dell’Ordine al merito della Repubblica italiana per iniziativa del presidente Carlo Azeglio Ciampi. La neo senatrice a vita è stata informata della nomina con una telefonata del presidente Mattarella.

La Comunità di Sant’Egidio esprime gioia e piena partecipazione per la nomina a senatrice a vita di Liliana Segre: «Un doveroso tributo alla memoria di chi è passato per l’inferno di Auschwitz in un momento in cui l’Italia e l’Europa sono attraversate da pulsioni particolaristiche e da chiusure – si legge in un comunicato -. Conosciamo bene, come Comunità di Sant’Egidio, il valore umano e culturale di Segre, avendo collaborato con lei in numerose iniziative, come l’istituzione del Memoriale della Shoah, al Binario 21 della stazione centrale di Milano, luogo da cui lei stessa partì appena quattordicenne per il campo di concentramento. Siamo quindi certi degli effetti positivi che saprà produrre in un luogo come il Parlamento, dove si sente il bisogno di presenze come la sua. Al tempo stesso siamo convinti che continuerà il suo impegno a parlare a tutti, in particolare alle nuove generazioni, per spiegare quanto è stata – ed è ancora oggi – disumana l’indifferenza nei confronti di chi è colpito e perseguitato, una parola che lei stessa ha voluto far comparire a grandi lettere sul muro grigio del Memoriale di Milano».

Per fare memoria del 30 gennaio 1944, il giorno in cui Liliana Segre partì per Auschwitz, il prossimo martedì 30 gennaio, porterà come ogni anno la sua testimonianza al ricordo che la Comunità di Sant’Egidio organizza presso il Memoriale della Shoah, al Binario 21 della stazione centrale di Milano.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi