Sirio 22-29 febbraio 2024
Share

Comunicazione

I giornalisti per Parole O_Stili

Il 7 giugno nasce un’iniziativa volta a raccogliere consigli, punti di vista ed esempi riguardanti con cui poter (e dover) stare in Rete

30 Maggio 2018

Parole O_Stili – un progetto sociale che ha l’obiettivo di sensibilizzare, responsabilizzare ed educare gli utenti della Rete a praticare forme di comunicazione non ostile, promuovendo la condivisione dei valori espressi nel “Manifesto della comunicazione non ostile” – con la collaborazione dell’Ordine dei Giornalisti nazionale e della Federazione Nazionale Stampa Italiana il 7 giugno lancerà #paroleInformazione.

L’iniziativa ha l’obiettivo di portare l’attenzione su un tema tanto delicato quanto attuale: l’utilizzo delle parole in Rete. L’intenzione è di creare uno strumento agile e utile per le nuove leve che credono nel giornalismo, per quanti intendono lavorare con le parole, per quanti sono semplicemente interessati al tema. Concretamente si tratta di una raccolta di consigli, punti di vista, esempi riguardanti lo stile con cui un giornalista può (e dovrebbe) stare in Rete.

È possibile contribuire all’iniziativa commentando in un tweet di 280 caratteri uno fra i dieci principi del Manifesto della Comunicazione non Ostile, e offrendo un contributo professionale e allo stesso tempo personale. Per condividere il contributo occorre scrivere entro giovedì 31 maggio a stampa@paroleostili.it

Il 7 giugno a Trieste, durante la seconda edizione di Parole O_Stili, verranno presentati i primi 100 contributi, nel panel dedicato al Giornalismo. In questa sede l’invito sarà allargato a tutti i giornalisti che vorranno contribuire. Una parte dei commenti formerà un ebook che verrà diffuso attraverso i social network. I contributi successivi saranno ospitati in Rete, in una pagina dedicata.