A Cesano Maderno, dal 17 marzo al 28 maggio, un ciclo di incontri sul rapporto tra religione e vita quotidiana. Tra i relatori, Piero Coda, Edoardo Boncinelli, Enzo Bianchi, Gianfranco Ravasi, Cesare Romiti e Massimo Cacciari


Redazione

12/03/2008

La Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele, il Comune di Cesano Maderno e il Rotary Club Varedo e del Seveso, in collaborazione con il Circolo Culturale Don Bosco, presentano “La percezione del divino oggi”. Si tratta di un ciclo di dialoghi ai quali parteciparanno noti filosofi, teologi e biologi: Massimo Donà con monsignor Piero Coda; Edoardo Boncinelli con Vito Mancuso; Enzo Bianchi con Margherita Pieracci Harwell; monsignor Gianfranco Ravasi con Cesare Romiti; Massimo Cacciari con Vincenzo Vitiello.

L’iniziativa, che si svolgerà a Cesano Maderno da lunedì 17 marzo a mercoledì 28 maggio, nasce per rispondere al crescente interesse di un vasto pubblico verso i temi della teologia, al bisogno di spiritualità che la nostra società esprime in maniera sempre più profonda e alla necessità di fare chiarezza sul rapporto della religione con la vita quotidiana.

«Viviamo in un’epoca in cui l’orrore della violenza viene ammantato di bandiere di “civiltà” contrapposte, addirittura violenza nel segno di una fede, o di un’altra. Un’epoca in cui la Chiesa si pronuncia sui limiti della scienza e partecipa ai dibattiti sul neo-darwinismo, mentre di teologia parlano non solo gli atei, come è sempre successo, ma anche e soprattutto gli indifferenti o i dilettanti – dice Roberta De Monticelli, ideatrice e organizzatrice del ciclo di incontri -. Un’epoca di confusione. Ed è forse questo il motivo per cui, oggi, i giovani ricominciano ad appassionarsi in profondità alle questioni radicali e ultime, di cui vivono il pensiero, la narrativa, la poesia e il teatro nei tempi di svolta».

Gli incontri si svolgeranno in alcuni luoghi pubblici di Cesano Maderno di particolare interesse: il cine-teatro Excelsior, l’antica Chiesa parrocchiale (che tra l’altro verrà restituita per l’occasione alla cittadinanza) e Palazzo Arese Borromeo, dove si tengono le lezioni della Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute.

Testimonianza del legame tra Università e territorio è il riconoscimento e il sostegno degli enti pubblici locali (il Comune di Cesano Maderno e la nascente Provincia di Monza e Brianza), delle istituzioni private (Banca Popolare di Monza e Brianza) e delle associazioni culturali che hanno reso possibile l’organizzazione degli incontri (Rotary Club Varedo e del Seveso e Circolo Culturale don Bosco).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi