Le donne vanno al sepolcro certe di incontrare un morto, ma la realtà chiede loro di cambiare prospettiva

germoglio

Di fronte alla pandemia che ha scardinato molte abitudinarietà, il Risorto ci spinge a non cercare tra i morti colui che è vivo, a passare dalla collaborazione alla corresponsabilità della fede, ad abbracciare i nostri impegni con un approccio creativo. Chiediamo al Signore, in questo mese, di essere per gli altri una “parola” di fiducia che tocca l’esistenza e sostiene i nuovi germogli di vita.

Ti potrebbero interessare anche: