Brivio: «Mobilitiamo le coscienze per la pace»

Brivio: «Mobilitiamo le coscienze per la pace»

Sono poche e isolate le voci che provano a parlare di pace. Occorre agire e sensibilizzare di più le persone sul tema. Paolo Brivio (Caritas ambrosiana): «Rilanciamo tutti l'appello di Caritas Gerusalemme: cessate il fuoco. La situazione umanitaria è troppo grave»

La pace è un impegno su cui lavorare giorno per giorno

La pace è un impegno su cui lavorare giorno per giorno

La Corte internazionale di Giustizia dell'Onu su iniziativa del Sud Africa è chiamata a decidere se nell'azione militare nella striscia di Gaza si ravvisino gli estremi del genocidio da parte di Israele. Ne parliamo con padre Mario Malacrida (Pastorale missionaria)

Mosconi: «Diciamo basta al dolore innocente»

Mosconi: «Diciamo basta al dolore innocente»

Ancora attacchi e troppe vittime innocenti sul fronte della guerra tra Ismaele e Hamas. Nelle ultime ore si parla della morte per un "incidente" di una bambina di quattro anni e di tre giornalisti. Ne parliamo con mons. Marino Mosconi, Cancelliere arcivescovile

«Strage in Palestina: non possiamo fare finta di niente»

«Strage in Palestina: non possiamo fare finta di niente»

È arrivato a 20.000 il tragico computo delle vittime della guerra a Gaza, di cui almeno un quarto sono bambini. Masha Gessen ha paragonato Gaza al ghetto di Varsavia. Un vero e proprio "sterminio". Ma ci sarà un limite? Ne parliamo con Paola Pessina (Fondazione Nord Milano)

«Preghiamo per la pace: davanti a Dio ognuno ritorni più umano»

«Preghiamo per la pace: davanti a Dio ognuno ritorni più umano»

In Israele e Ucraina la pace sembra molto lontana. Il rischio di assuefazione è alto ma bisogna fare qualcosa. Il Vicario mons. Gianni Cesena: «Le conseguenze sono terrificanti, pensiamo alle popolazioni nell'angoscia e nella fame. La guerra è un piano inclinato»

«Israele-Hamas, è difficile fare la pace ma non perdiamo la speranza»

«Israele-Hamas, è difficile fare la pace ma non perdiamo la speranza»

È iniziata la tregua a Gaza, con lo scambio di ostaggi e prigionieri. Al valico di Rafah transitano gli aiuti, centinaia di persone premono per passare. Don Alberto Vitali (Pastorale migranti): «Il male si vince con l'amore e di amore ce n'è tanto nel mondo, peccato non faccia notizia»

«La tristezza infinita della Segre scuota le nostre coscienze»

«La tristezza infinita della Segre scuota le nostre coscienze»

A un mese dall'inizio del conflitto continuano arrivare immagini di morte e distruzione. Liliana Segre alla manifestazione organizzata della Comunità ebraica di Milano ha confessato di provare una «tristezza infinita» davanti alle foto degli ostaggi di Hamas. Ne parliamo con mons. Marino Mosconi

Israele – Hamas: «Eradichiamo l’odio dal cuore»

Israele – Hamas: «Eradichiamo l’odio dal cuore»

Strage su strage: è passato un mese dall'attacco di Hamas. I morti sono più di 10 mila e secondo l'Onu è un cimitero di bambini. Don Roberto Davanzo: «Si può tentare di eradicare Hamas, ma il problema è la seminagione di odio che non si sa che frutti potrà portare per il futuro»

Disarmare le coscienze e le religioni per tagliare le radici all’odio

Disarmare le coscienze e le religioni per tagliare le radici all’odio

Oggi, venerdì 27 ottobre, il Papa ha indetto un'altra giornata di preghiera, digiuno e penitenza per la pace. «La pace è un dono grande che va chiesto al Signore» dice don Antonio Novazzi, Vicario episcopale della Zona di Sesto San Giovanni

Israele
Suor Faisa Ayad, testimone dell’assedio a Betlemme

Suor Faisa Ayad, testimone dell’assedio a Betlemme

La religiosa delle Francescane minime del Sacro Cuore sa che significa vivere sotto assedio: nel 2002 era nella Natività durante l'assedio israeliano dei 240 miliziani palestinesi, entrati per sfuggire alla cattura

di Daniele ROCCHIAgenSir

«Medioriente, la paura non deve spegnere il desiderio di pace»

«Medioriente, la paura non deve spegnere il desiderio di pace»

Uno scenario sempre più complesso e un conflitto che si allarga con l'irruzione di un altro attore, l'Iran. Sempre più difficile ricorrere alla diplomazia e immaginare una soluzione pacifica. Ne parliamo con mons. Marino Mosconi, Cancelliere arcivescovile

L’Unione Europea può intercedere per la pace e invocare il silenzio delle armi

L’Unione Europea può intercedere per la pace e invocare il silenzio delle armi

Un missile, proveniente da Israele, ha colpito l'ospedale di Gaza City causando oltre 500 vittime. Si acuisce ulteriormente la situazione. Israele ha il diritto di difendersi, ma senza attaccare la popolazione civile. Cosa può fare l'Ue? Ne parliamo con Gianni Borsa, in diretta da Strasburgo

«I cristiani di Terra Santa sono un seme che tutti dobbiamo custodire»

«I cristiani di Terra Santa sono un seme che tutti dobbiamo custodire»

Oggi 17 ottobre, si celebra la Giornata nazionale di digiuno e preghiera per la pace in Medioriente promossa dalla Cei. Ne parliamo con don Sergio Massironi del Dicastero vaticano per lo sviluppo umano e integrale

Israele
Zuppi: Pace e coraggio di scelte nuove

Zuppi: Pace e coraggio di scelte nuove

Il quotidiano Avvenire ha pubblicato un editoriale dell'Arcivescovo di Bologna e presidente della Conferenza episcopale italiana sul recente conflitto in Israele

Di Matteo Maria ZUPPIArcivescovo di Bologna e presidente della Conferenza episcopale italiana

Medio Oriente, digiuno e preghiera sono armi a disposizione di tutti

Medio Oriente, digiuno e preghiera sono armi a disposizione di tutti

La Presidenza della Cei ha deciso di promuovere per martedì 17 ottobre una Giornata per la pace in comunione con i cristiani di Terra Santa. Anche la Chiesa milanese aderisce all'iniziativa dopo l’appello del cardinale Pizzaballa. Ne parliamo con don Luca Violoni, prevosto di San Giuliano milanese

Nella Striscia
Cristiani a Gaza, decisi a  restare. Emozione per la telefonata di Papa Francesco

Cristiani a Gaza, decisi a restare. Emozione per la telefonata di Papa Francesco

La comunità cristiana è decisa a non evacuare a sud come intimato dall'Esercito di Israele, che nella notte tra il 15 e il 16 ottobre ha preso di mira i quartieri di al-Shujaiya e di al-Zaytoun, dove si trova la parrocchia cattolica della Sacra Famiglia, con oltre 500 sfollati. A sostenerli è arrivata anche la telefonata di Papa Francesco

di Daniele ROCCHIAgensir

Dopo l’ultimatum
I capi delle Chiese di Gerusalemme: «Ai civili innocenti cure e aiuti, c’è tempo per fermare l’odio»

I capi delle Chiese di Gerusalemme: «Ai civili innocenti cure e aiuti, c’è tempo per fermare l’odio»

Proseguono gli appelli a Israele perché revochi l'ordine di evacuazione dei palestinesi che abitano nel nord della Striscia.

di Daniele ROCCHIAgensir

Intervista
Parolin: disumano l’attacco a Israele, la legittima difesa non colpisca i civili

Parolin: disumano l’attacco a Israele, la legittima difesa non colpisca i civili

Il Segretario di Stato vaticano: la priorità è la liberazione degli ostaggi, la Santa Sede pronta a qualsiasi mediazione necessaria

La storia
«Nel kibbutz della strage anche i miei genitori, di loro non so più nulla»

«Nel kibbutz della strage anche i miei genitori, di loro non so più nulla»

Nadav Kipnis rievoca la mattina dell'attacco che ha provocato 108 vittime israeliane. I suoi familiari (due italo-israeliani che hanno sempre creduto e si sono impegnati per la pace) probabilmente ora sono ostaggi dei terroristi

di Daniele ROCCHI Agensir

Solidarietà
Cristiani a Gaza, porte aperte agli sfollati, anche musulmani

Cristiani a Gaza, porte aperte agli sfollati, anche musulmani

Secondo l’Onu l’emergenza umanitaria coinvolge oltre 338 mila persone. La piccola comunità cristiana (poco più di 1.000 fedeli su 2,3 milioni di abitanti) apre la sue strutture

di Daniele ROCCHIAgensir

1 2 3