L’Orchestra composta da musicisti con disagio psichico, mentale e fisico e musicisti professionisti, si esibirà nella Sala Teatro dell’Ente che da oltre 115 anni si prende cura di anziani e disabili

AllegroModerato

Si chiama AllegroModerato ed è un’orchestra davvero speciale: è composta infatti da 50 membri di cui la metà sono musicisti professionisti, e l’altra metà sono musicisti con disagio psichico, fisico e mentale. Domenica 6 maggio, alle 15.30, sarà nella Sala Teatro della Fondazione Sacra Famiglia Onlus di Cesano Boscone (piazza monsignor Moneta 1), dove si esibirà in un concerto.

Un’occasione significativa per riflettere sui temi dell’integrazione delle persone con disabilità, scoprendo che non sono solo persone di cui prendersi cura, che suscitano tenerezza, senso di cura e protezione, ma anche uomini e donne che hanno tutto un mondo da esprimere, di abilità, creatività, passione e tecnica che non hanno nulla da invidiare a nessuno. Un mondo che la Fondazione Sacra Famiglia Onlus conosce molto bene: da più di 115 anni infatti accoglie, si prende cura e aiuta a diventare più autonome persone anziane e gravemente disabili. E lo fa nella sua sede di Cesano Boscone, ma anche nelle altre filiali sparse tra Lombardia, Piemonte e Liguria.

La cooperativa sociale arl Onlus AllegroModerato nasce dalla ventennale esperienza riabilitativa e formativa della cooperativa Esagramma, che ha messo a punto una metodologia originale: la musicoterapia orchestrale (MTO) rivolta a bambini, giovani e adulti con disagio psichico e mentale. Attraverso itinerari terapeutici basati sul lavoro musicale e sulla ricchezza emotiva e concettuale della musica, AllegroModerato contribuisce in modo significativo a migliorare la qualità di vita degli utenti in termini di identificazione personale e relazione sociale.

L’orchestra è composta da circa cinquanta elementi tra musicisti con disabilità e disagio e musicisti professionisti ed educatori, è il punto di arrivo del percorso formativo e terapeutico delle attività di AllegroModerato. I musicisti danno vita a numerosi concerti e hanno partecipato nella formazione dell’Orchestra Esagramma ad eventi di rilevanza internazionale. Tra questi ricordiamo l’invito della Commissione Liturgia della Conferenza Episcopale Italiana a suonare come unica orchestra nella Basilica di San Paolo fuori le Mura a Roma nel 2000 in occasione del Giubileo e a Loreto nel 2007 in occasione dell’Agorà con i giovani. Nel 2003 ha suonato a Bruxelles in chiusura dell’anno dedicato alle persone in situazione di disabilità e nell’ottobre 2010 all’università di Dortmund al convegno internazionale “Europa in Tankt”. L’orchestra ha nel suo repertorio rielaborazioni orchestrali di opere dei maggiori compositori sinfonici: Beethoven, Stravinskij, Dvòrak, Mahler, Gershwin, Bartòk, Mussgorski, Saint-Saen, Bizet e Rimiskij-Korsakof. Alcuni musicisti dell’orchestra sono protagonisti di un film documentario realizzato da Patrizia Santangeli e Raffaella Milazzo con la partecipazione straordinaria di Stefano Bollani.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi